Candidatura del Parco Nazionale della Majella a UNESCO Global Geopark e missione di valutazione UNESCO (20-24 luglio 2019)

on .

A novembre 2018, l’Ente Parco ha presentato la proposta di candidatura del Parco Nazionale della Majella a far parte della Rete Mondiale dei Geoparchi dell’UNESCO, attraverso l’invio di uno specifico di dossier con l’individuazione di 95 geositi (siti di importanza geologica dal punto di vista scientifico, didattico e/o geoturistico), di cui ben 22 di carattere internazionale.  Il percorso intrapreso, con il supporto dell’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo (OGRA) e la supervisione scientifica della Prof.ssa Etta Patacca Scandone, sta andando avanti e dal 20 al 24 luglio p.v. due valutatori scelti dal Consiglio dell’“UNESCO Global Geoparks”, il Prof. Jin Xiaochi (Cina) e Ferran Climent (Spagna), effettueranno una visita per verificare l’effettiva notevole valenza soprattutto geologica dell’area, nonché altre importanti caratteristiche che costituiscono elemento di valutazione ai fini dell’ottenimento dell’ambito riconoscimento. Il Parco, insieme con all’OGRA, ha fortemente voluto questa candidatura nella ferma convinzione che il territorio possa ricevere un impulso positivo per quel che riguarda uno sviluppo economico equo e sostenibile, che già l’Ente persegue da anni, contribuendo al miglioramento della situazione socio-economica locale, oltre ad una rinnovata visibilità internazionale, fornendo altresì occasioni di cooperazione e scambio con i geoparchi mondiali.

Per presentare la candidatura e la missione di valutazione UNESCO dell’aspirante Geoparco Mondiale della Majella, l’Ente Parco ha tenuto una conferenza stampa a cui sono intervenuti per il Parco della Majella:

-       il Vice Presidente Geom. Claudio D’Emilio

-       il Direttore f.f. Dott. Luciano Di Martino;

-       il Consigliere Dott. Licio Biase;

-       la Responsabile Dott. Geol. Elena Liberatoscioli;

e per l’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo:

-       il Presidente Dott.Geol. Nicola Tullo.

AL TERMINE E’ STATO DIFFUSO UN COMUNICATO STAMPA: (CONTINUA)

 

Il Sindaco Carlo Masci definisce la nuova Giunta, dopo l'elezione di Marcello Antonelli a Presidente del Consiglio

on .

 

Nominativo

Qualifica

Deleghe

GIOVANNI SANTILLI

Vice Sindaco e Assessore 

Pubblica Istruzione - Edilizia Scolastica -  Mense Scolastiche - Parchi e Verde Pubblico - Rapporti con il Consiglio Comunale - Politiche Energetiche -  Rapporti con Pescara Energia S.p.A. 

LUIGI ALBORE MASCIA

Assessore

LL.PP. - Mobilità, Viabilità e Trasporti - Piano Regolatore Portuale - Grandi Infrastrutture - Gestione Bando per la Riqualificazione delle Periferie - Rapporti con Pescara Multiservice S.p.A. - Semplificazione Amministrativa - Forum Città dell'Adriatico e dello Ionio

ALFREDO CREMONESE

Assessore

Attività produttive -Turismo - Eventi e Manifestazioni - Artigianato- Industria - Pesca- Commercio- Esercizi Pubblici- Mercati-  Occupazione suolo pubblico- Sportello Unico Attività Produttive-  Centro Commerciale Naturale - Ufficio Relazioni con il Pubblico - Piano Carburanti

ISABELLA

DEL TRECCO

Assessore

Urbanistica - Edilizia Privata - Politiche Ambientali - Gestione Rifiuti - Rapporti con Ambiente S.p.A. - Edilizia Residenziale Pubblica, Politiche Abitative e Housing Sociale

NICOLETTA EUGENIA DI NISIO

Assessore

Pari opportunità -  Politiche per la Disabilità - Ascolto del Disagio Sociale - Associazionismo Sociale -  Mare e Fiume - Politiche Età d'Oro – Tutela del Mondo Animale

PATRIZIA MARTELLI

Assessore

Sport - Associazionismo Sportivo - Eventi Sportivi e Impiantistica Sportiva - Politiche Giovanili - Servizi Demografici ed Elettorali - Patrimonio

MARIARITA

PAONI SACCONE

Assessore

Cultura e Beni Culturali - Associazionismo Culturale- Demanio - Cimiteri – Salute - Politiche per la Famiglia - Asili Nido – Erasmus

EUGENIO SECCIA

Assessore

Bilancio e Finanze - Protezione Civile - Bonifica Siti Inquinati - Rapporti con Adriatica Risorse S.p.A. - Rapporti con le Libere Professioni - Innovazione Tecnologica e Digitale 

ADELCHI SULPIZIO

Assessore

Sicurezza Urbana e Sistemi di Videosorveglianza - Manutenzioni -Politiche Sociali e Recupero Aree Degradate 

 Si precisa che saranno direttamente trattate dal Sindaco, oltre le materie non espressamente attribuite ai vari Assessori e al Vicesindaco, le iniziative riferite alle seguenti materie:

-     Personale - Polizia Urbana - Nuova Pescara - Area di Risulta - Aree ex Cofa - Naiadi- Contenzioso- Rapporti con l’Università - Rapporti con il Comitato ristretto dei Sindaci e con la Asl - Rapporti Stato-Regione - Relazioni internazionali - Unione Europea - Autorità di Pubblica sicurezza, Enti ed Area Metropolitana- Immagine e comunicazione istituzionale - Tematiche inerenti la promozione e lo sviluppo dei quartieri;

Si precisa altresì che per gli argomenti di natura complessa valgono i principi della competenza prevalente e del concerto tra le deleghe affini.

ACCENDIAMO IL MEDIOEVO - Festival errante tra Borghi, eremi, torri e campanili

on .

 

ACCENDIAMO IL MEDIOEVO                                                                        

Negli ultimi anni si sta facendo un gran parlare del Patrimonio Culturale dell’Abruzzo: borghi, eremi, torri e campanili. Un patrimonio che affonda le radici nel medioevo. Un’epoca infinita, sottovalutata e su cui Umberto Eco pose molta della sua attenzione sottolineando che il nostro medioevo è grande perché, contrariamente alle testimonianze romane e archeologiche in generale,  è vissuto. Ci sono molte chiese in cui si celebrano ancora le funzioni religiose come, tanto per citarne un paio delle nostre parti, Santa Maria Arabona a Manoppello e S. Tommaso a Caramanico. Il grave è che questo immenso Patrimonio, risorsa infinita, non è fruibile, se non in minima parte. L’apertura e quindi la fruibilità delle strutture sono molte volte affidate a volontari, per lo più anziani, che si prodigano in una funzione su cui una Regione attenta e dinamica dovrebbe investire. E qui entrano in ballo la Regione, le varie Soprintendenze, le Curie, i Comuni e tanti privati proprietari di immobili di grande valenza storico- architettonica e artistica.Per parlare di questi aspetti e per far toccare con mano questo Patrimonio, abbiamo  immaginato e organizzato un Festival “errante” con spettacoli, con presentazioni di libri, con tanto folklore genuinamente abruzzese, con tante testimonianze, ma senza rievocazioni a volte eccessivamente pacchiane e che nulla hanno a che fare col Medioevo abruzzese.

PROGRAMMA (CONTINUA)