Martedì 21 giugno 2016 alle ore 21.15 Piazzale Michelucci dell'Aurum (Pineta di Pescara) prima nazionale "Sul Trono di Pietra...verso i sentieri di Celestino", un cine-spettacolo di e con Milo Vallone.

on .

 (CONTINUA)

 

 

 Sul Trono di Pie

tra...verso i sentieri di Celestino

un cine-spettacolo di e con Milo Vallone (Continua)

con Luca Luciani, Luca Memmo Di Blasio,
Massimiliano Elia, Vincenzo Di Ienno,
Angelo Del Romano, Maria De Luca
e con la partecipazione in video di
Cecilia Prosperi, Giuseppe Pomponio,
Rossella Remigio, Nicky De Chiara, Gianni Franchi
 

 

il testo (con riferimenti a "L'Avventura di un povero cristiano" di Ignazio Silone) è di Luca Pompei e Milo Vallone

 

Realizzazioni video a cura di Roberto Morelli

 

Musiche originali di Gianluigi Antonelli

 

Assistente alla regia Massimiliano Elia

 

Costumi di Morena Di Giuseppe

 

Segretaria di produzione Rossella Remigio

 

Coordinamento logistico Alessia Morelli 

 

Regia
Milo Vallone

 

si ringraziano per la collaborazione e il sostegno:

 

Ente Parco Maiella, Associazione Roccacaramanico, Comitato “Eremi per l’Unesco”,

 

Italia Nostra, Eremo di Santo Spirito e di San Bartolomeo (Roccamorice),

 

Eremo di Sant'Onofrio e Badìa di Santo Spirito (Sulmona)
Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici.

 

il progetto

 

"Sul Trono di Pietra" è una pièce incentrata sulla figura dell’illustre Pietro da Morrone, dagli eremi a Roma. E ritorno.
Nel corso della narrazione si raccontano, ripercorrendoli, gli eventi che hanno portato il Santo dalla vita negli eremi abruzzesi al soglio Pontificio per poi, dopo il celebre (e da Dante non celebrato) “gran rifiuto”, farlo tornare in quegli eremi stessi che ancora oggi conservano pressoché inalterata, la bellezza e la spiritualità di quando il nostro protagonista, li abitò.
Lo spettacolo si avvale della commistione dei linguaggi cinematografici e teatrali seguendo l'innovazione del progetto ideato dal regista Milo Vallone ormai dieci anni fa e da lui chiamato "CineprOsa".
Questa formula di proposta artistica che vede appunto la continua alternanza delle due arti in un continuo rimbalzo narrativo tra palco e schermo, permetteranno agli spettatori de "Sul Trono di Pietra" anche di godere delle suggestive location del
cine-spettacolo: gli eremi celestini.