Dopolavoro: riunione operativa per gli impianti.

on .

“Soluzione condivisa per dislocare le attività e consentire la realizzazione del Parco Centrale”

 

Si lavora ad una soluzione nuova per conservare le strutture sportive del Dopolavoro Ferroviario situate nell’area del Parco Centrale che sarà presto oggetto di riqualificazione. La soluzione a cui gli uffici stanno lavorando, è emersa durante la riunione che si è tenuta ieri a Palazzo di Città, a cui hanno preso parte il vicesindaco Antonio Blasioli, gli assessori al Governo del Territorio e Politiche Sociali Stefano Civitarese Matteucci e Antonella Allegrino e il sindaco Marco Alessandrini.

 

“E’ stata una riunione operativa – riferiscono gli assessori – finalizzata ad aprire la strada ad una riqualificazione che Pescara aspetta da oltre vent’anni, ma anche a tutelare strutture che hanno un seguito nel centro della città, quali sono gli impianti sportivi del Dopolavoro che nell’attuale ubicazione rientrano nell’area interessata dalla progettazione dell’area di risulta.

Ci siamo seduti intorno ad un tavolo con tutti i soggetti interessati, per vagliare la situazione e valutare anche la percorribilità di utilizzare un terreno adiacente all’area dove collocare le strutture che il Dopolavoro vorrà mantenere. Un progetto che, una volta stabilita la modalità, condivideremo con i rappresentanti del Dopolavoro perché siano raccolte le istanze.

L’area che potrebbe risolvere tale impasse è un appezzamento adiacente all’area di risulta, nei pressi di via De Gasperi e della chiesa dello Spirito Santo, in una zona che consentirebbe anche una riqualificazione attesa dalla cittadinanza che vive nella zona, grazie alla frequentazione che le attività portate avanti dal Dopolavoro promuoverebbero, ma soprattutto in linea con il nuovo disegno dell’area che sarà sostenibile e che avrà come priorità quella di creare un punto di riferimento sicuro e aperto a tutti e migliorare la qualità della vita del nostro centro cittadino, congiuntamente con un sede da ricavare con un accordo  con Centostazioni all’interno della Stazione di Pescara”.

 

Già in mattinata il vicesindaco Blasioli si è sentito con l’ingegner Giuliano Rossi per verificare ampiezza dell’area e norme di sicurezza e nei prossimi giorni ne sapremo di più.

   

Pescara, 6 marzo 2018