Terminati i lavori di riqualificazione della pinetina nord.

on .

Sindaco e Blasioli: “Un altro cantiere finito e un altro pezzo di riviera nuovo diventa fruibile dalla cittadinanza e dai turisti”. 

 

Sono stati riconsegnati oggi i lavori di riqualificazione di una delle aree più belle di tutta la riviera pescarese, qual è la pinetina nord, una striscia di verde compreso fra la Riviera e la spiaggia che corre davanti agli stabilimenti Il Moro-l’Ammiraglia-Tahiti-Acapulco-Antille. Stamane il cantiere è stato tolto e il progetto che ha previsto interventi per 105mila euro, eseguiti dalla ditta Gardaunia Srl di Foggia, con un ribasso del 29,1% è diventato realtà in tre mesi, con grande anticipo sui tempi del capitolato che prevedeva 120 giorni e in tempo con l’avvio della stagione balneare. Sul posto il sindaco Marco Alessandrini, il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, i consiglieri Piero Giampietro e Riccardo Padovano. 

 

“Un percorso ciclopedonale e un’area aperta a tutti nel cuore della Pinetina sono diventati realtà grazie a un intervento che ha reso questi spazi più belli e pienamente fruibili – così il sindaco Marco Alessandrini– Ieri c’era un fazzoletto di verde da riqualificare, oggi esiste un percorso ciclopedonale, in materiale ecocompatibile, in terra stabilizzata, che attraversa tutta l’area verde, congiungendo gli attuali quattro attraversamenti pedonali, quelli che dal marciapiede conducono all’interno degli stabilimenti e rivelando anche l’accesso a una delle spiagge libere pescaresi che si trova proprio all’inizio della Pinetina. Ci sono panchine, staccionate in legno, nuovi pali dell’illuminazione e, soprattutto, moderne e ampie aree sosta per quanti vengono al mare in bici. Oggi consegniamo quest’area alla città, pronti anche a pensare forme di collaborazione con i balneatori che si sono detti disponibili, perché resti sempre integra e presentabile, ma confidiamo nella civiltà e cura di tutta la cittadinanza, perché il bene comune possa durare a lungo ed essere davvero percepito come bene di tutti”.

 

“Un particolare ringraziamento va all'architetto Piera Di Carmine per il lavoro svolto - conclude il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Antonio Blasioli– quest’area è rinata e il progetto è nato con la collaborazione di tutti, dai consiglieri che si sono interessati alla concretizzazione del progetto, ai balneatori con i quali ne abbiamo condiviso le fasi. Questa pinetina, lunga 280 metri e larga 25, un tempo era chiusa e inaccessibile, oggi è bello veder passeggiare biciclette e pedoni a fianco agli stabilimenti, su questa nuova pista di materiale stabilizzato. Anche gli stabilimenti saranno più fruibili e la pinetina sarà apprezzata più e soprattutto si scopre un accesso alla spiaggia libera che prima non era affatto percepito e che ora sarà raggiungibile con un accesso visibile anche dalla riviera. 

L'auspicio, ora, è che quanto fatto qui possa ripetersi anche nella pineta a sud, quella che corre dal Fosso Vallelunga fino al confine con Francavilla al Mare. Dobbiamo trovare le risorse ma sarebbe veramente un bel passo in avanti per le nostre bellissime riviere, che quando saranno finiti i rispettivi lavori di riqualificazione a cui teniamo moltissimo, saranno più belle e decorose, una passeggiata che la città merita e che deve essere un fiore all’occhiello della città tutta.

Un grande passo avanti è stato compiuto abbattendo la recinzione, ma con i lavori possiamo dire che questa diventa un’area verde attrezzata e sostenibile che grazie anche al potenziamento dell’illuminazione, sarà sicuramente più sicura, soprattutto durante i mesi invernali, quando la riviera torna ad essere meno frequentata”. 

 

Pescara 10 maggio 2018