Il 19 al Circus My Amy lo spettacolo teatrale dedicato alla storia musicale e personale di Amy Winehouse prodotto e diretto da Vincenzo Olivieri.

on .

Oggi la presentazione:

“Musica, documenti e il chitarrista stortico della sua band per raccontare un talento perduto troppo presto”.

 

Si chiama "My Amy" ed è uno spettacolo che andrà in scena il prossimo 19 ottobre alle 21 al Circus di Pescara, per raccontare in modo del tutto nuovo la vita e la musica di Amy Winehouse. Spettacolo reso speciale dalla straordinaria presenza scenica di Claudia Costantino, che sarà corpo e voce di Amy nel lavoro che vede alla regia Vincenzo Olivieri, per la prima volta autore e direttore artistico di una produzione non comica. Stamane la presentazione del progetto che coinvolge anche il Comune tramite l'assessorato alla Cultura e che vedrà a Pescara sul palco anche uno dei musicisti della Winehouse, Robin Benerjee, oggi presente alla conferenza in videochiamata, per raccontare Amy dal suo punto di vista e sottolineare l'unicità del lavoro che non ha precedenti a livello internazionale.

 

“My Amy, si chiama così lo spettacolo teatrale, musicale, documentario che porta produzione e regia di Vincenzo Olivieri e che il 19 ottobre alle 21 al Circus racconterà Amy Winehouse – così l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo – Una voce potente, talentuosa e intensa che fa i conti con una Amy Winehouse privata, fragile, dipendente dall’alcool e da un uomo, morta all’apice del successo a 27 anni, stessa età di Kurt Cobain e Janis Joplin. Il 19 ottobre avremo la prima di un grande viaggio all’interno della sua musica e della sua esperienza, che sarà teatro, concerto e proiezioni di filmati e documenti su di lei con la voce e l’interpretazione di Claudia Costantino. Sarà sul nostro palco anche il chitarrista di Amy, Robin Banerjee, che con una band di oltre dieci elementi suonerà tutti i principali brani della cantante londinese durante il racconto della sua vita e della sua musica. Un viaggio che sarà utile anche per scoprire un Vincenzo Olivieri inedito, nelle vesti di autore, regista e produttore di uno spettacolo che non farà ridere ma farà sognare ed emozionare il pubblico che conosceva la musica di Amy, ma anche di chi non l’ha conosciuta abbastanza e che potrà cogliere questa occasione per scoprirla”.

 

“Questo spettacolo non è comico, sono direttore artistico e dirigo la performance che è abbastanza articolata – così Vincenzo Olivieri - La cosa è nata da una collaborazione con Claudia Costantino che conosco da diverso tempo, quando ha partecipato a uno dei miei spettacoli sono rimasto colpito dal suo talento e dalle emozioni che lei creava sul palco con la sua voce e la sua presenza cantando Amy Winehouse. E’ nata da questo l’idea di fare uno spettacolo per documentare la vita di Amy e incanalare anche l’ammirazione e la conoscenza che lei ha per questa figura che ha fatto un viaggio troppo breve nella musica di questo secolo. Un viaggio fatto di musica e di momenti legati a filmati originali, fotografie e vi assicuro che sarà davvero emozionante vederla sul palco nei panni di Amy. Un lavoro corale, che mette insieme tanti entusiasmi: abbiamo dato spazio a tutto ciò che era possibile per ricreare l’atmosfera dei suoi concerti, si esibirà un gruppo con 10 musicisti a cui si aggiungerà questa eccezionale presenza di Robin Banerjee chitarrista storico della Winehouse. Insieme a chi sta sul palco e dietro il palco dobbiamo ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo spettacolo che speriamo verranno a vedere in molti”.

 

“My Amy” Il primo docu-spettacolo teatrale dedicato alla carriera, alla musica

e alla vita di Amy Winehouse

 

Dall'idea originale di Vincenzo Olivieri, attento ed originale showman abruzzese da 40 anni nel campo dello spettacolo e degli eventi, nasce nel 2017 il progetto di creare uno spettacolo teatral/musicale che faccia "rivivere" in maniera emozionante

l'artista e cantautrice Amy Winehouse, una figura del panorama musicale mondiale eccentrica e geniale ed ultima esponente del soul bianco.

Un'emozione e una meraviglia che pervaderà anche il più critico spettatore grazie anche alla grande somiglianza, nell'interpretazione, nella voce e nella figura

di Claudia Costantino, Impersonator e Sosia italiana della Winehouse,  la quale riproporrà in maniera accurata e fedele le sue movenze affascinanti, il suo stile eccentrico e il suo look unico.

Il tutto impreziosito dalla presenza di ROBIN BANERJEE, chitarrista della band originale di Amy, che ha accettato con grande entusiasmo di far parte di questo meraviglioso esperimento artistico e che, insieme ad una band di 10 elementi, interpreterà dal vivo gran parte del percorso di tutti i più grandi successi della carriera dell'artista inglese, dal primo album “FRANK” al celeberrimo “BACK TO BLACK”.

Sarà un vero e proprio viaggio di emozioni che racconta anche la vita della cantante dalla sua infanzia alla sua tragica e prematura scomparsa.

Il racconto si svolgerà  attraverso emozionanti contributi video, interviste, curiosità e momenti di riflessione che arrivano direttamente dai testi e dalle parole di Amy Winehouse, vincitrice di ben 5 Grammy Awards ed un Ivor Novello.

Il tutto amalgamato da un’imponente gioco di luci, una scenografia all’avanguardia ed effetti scenici di grande impatto, in grado di far immergere lo spettatore nelle atmosfere  più intime della musica dalla versione acustica, ai grandi concerti, fino alle atmosfere dello studio di registrazione.

L'obiettivo dello spettacolo sarà anche quello di far conoscere alle nuove generazioni, non solo la vita e l'arte di una grandissima cantante, ma anche la ragazza che con le sue fragilità contrapposte alla sua forza, avvicineranno il pubblico alla sua memoria facendoci esclamare: My Amy!

 

 

 Musicisti:

- Piano e tastiere    Angelo Trabucco

- Chitarra                  Alessandro Serra

- Basso                      Martina De Medio

- Batteria                  Stefano Toscano

 

Sezione fiati

- Sax tenore             Samuele Cicchitti

- Sax baritono          Luca Cipriani

- Tromba                   Jorge Ro

 

Coristi

- Emilio Spinozzi

- Daniel Mincone