Il movimento “Democratici e Popolari per l’Abruzzo” - nota

on .

Il movimento “Democratici e Popolari per l’Abruzzo” ha organizzato  la presentazione del libro di Lucio D’Ubaldo e Giuseppe Fioroni “Elogio dei Liberi e Forti – La responsabilità politica dei Cattolici”, che si è tenuta martedì 18 dicembre 2018 presso l’Aurum.

All’incontro, presieduto da Licio Di Biase, coordinatore regionale del movimento, sono intervenuti: Lucio D’Ubaldo, Giuseppe Fioroni, Giovanni Legnini e Francesco Crivelli.

Il 18 gennaio del 1919 Don Luigi Sturzo, con l’appello ai Liberi e Forti, avviava la stagione dell’impegno politico dei cattolici dopo gli anni del non expedit. L’impegno profuso dal prete di Caltagirone aveva già, a quel tempo, movimentato le coscienze cattoliche e democratiche nei Municipi, primo luogo d’incontro del cittadino con le istituzioni. In questo libro, i due autori, animati dal fervore del cattolicesimo popolare, ripercorrono le emozioni di quella stagione, evidenziando sentimenti, valori e principi.

Il Movimento “Democratici e Popolari per l’Abruzzo” in questa stagione di diffuso malessere sociale e politico intende recuperare ed attualizzare, al di là di stucchevoli nostalgie di simboli e nomi, quei valori e principi che hanno dato forza al movimento politico dei cattolici nel novecento.

La politica, priva di riferimenti valoriali, diventa semplice e quotidiana gestione del potere, così come sottolineava Tocqueville, definito da Alcide De Gasperi come “uno dei nostri maestri”:“Si tiene insieme una vasta unione di uomini solo in due maniere: o promettendo a ognuno di loro in particolare un vantaggio imminente,….o appassionandoli a un’idea chiara e nobile”.

Il Movimento “Democratici e Popolari per l’Abruzzo” intende  appassionare le Comunità alle idee forti, partendo dal rispetto per la Democrazia, pilastro insostituibile per tutte le civiltà, per la Costituzione, strumento che ha garantito pace e benessere al nostro Paese per decenni, e per lEuropa, ma non più per l’Europa del liberismo spregiudicato e sfrenato, ma per l’Europa della Giustizia Sociale. 

Questo libro rappresenta una chiave di lettura per la nuova stagione del cattolicesimo popolare.

Ed è con questo spirito che il Movimento, luogo di incontro del cattolicesimo- popolare e del riformismo-moderato, sosterrà nelle prossime elezioni regionali la Candidatura di Giovanni Legnini a Presidente della Regione Abruzzo, contribuendo alla definizione, intorno alla figura di Legnini, di un’area politica, quale unica alternativa valida e possibile al deragliamento del sistema Paese.

 

Coordinamento  regionale

Democratici e Popolari per l’Abruzzo