Parte la svolta digitale del Comune di Pescara

on .

 

 

 

 Parte la svolta digitale del Comune di Pescara

 

Presentata questa mattina l’App “Municipium”

 

Una promo-clip ne illustra le principali funzioni

 

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina presso la Sala del Consiglio, l’amministrazione comunale di Pescara ha presentato i nuovi servizi digitali innovativi che l’ente sta mettendo in pista per favorire e rendere efficienti le relazioni tra cittadini e amministrazione. Questi ultimi mesi segnati dall’emergenza sanitaria hanno infatti dimostrato in maniera drammatica come sia non più rinviabile l’accelerazione del processo di digitalizzazione e che dunque coinvolge anche la città di Pescara. Un passo in avanti importante verso lo switch off di cui si parla da anni è stato compiuto proprio in questi giorni; questa mattina è stata infatti presentata l’App “Municipium”, realizzata in collaborazione con la software house Maggioli, un’applicazione scaricabile dalle piattaforme App-Store e Google Play che permetterà - o attraverso l’opzione “push” o favorendo l’interazione tra sistema pubblico e cittadini grazie alla stessa App o accedendo al sito on-line dell’ente - di rispondere a quelle che sono attualmente le principali esigenze dei comuni e dei cittadini in materia di servizi digitali e di individuare quali soluzioni possono rispondere a queste esigenze. In conferenza stampa è stata mandata in onda anche la promo-clip che presenta l’App Municipium illustrandone le principali funzioni, video che sarà utilizzato in una specifica campagna di informazione.

 

<Il primo step di funzionalità di Municipium che presentiamo oggi è relativo alle attività di Protezione civile e di prevenzione delle emergenze – ha detto l’assessore all’Innovazione tecnologica Eugenio Seccia – Potremo eliminare del tutto i limiti che abbiamo avuto modo di riscontrare in più circostanze, derivanti dalla mancanza di tempestive informazioni o di informazioni complete, relativamente alla chiusura delle scuole causa maltempo, alla urgenza di comunicare ad personam - ad esempio - l’ordine di evacuazione di aree cittadine per via di improvvisi fenomeni naturali o di sicurezza pubblica. E’ un bel passo in avanti. Ora potremo raggiungere i cittadini con messaggi vocali, testi e alert direttamente sui loro device digitali per comunicare direttamente in tempo reale>.

 

Ma l’applicazione Municipium è uno strumento che dovrà trovare - per funzionare al meglio - la collaborazione dei cittadini; così permetterà in prospettiva anche un passaggio più importante oltre quello legato alla protezione civile, ossia di snellire la burocrazia concedendo agli utenti di poter richiedere, anche in mobilità dal proprio smartphone, in tempi molto celeri e senza affollare gli uffici comunali, documenti e certificati presso gli uffici tecnici o dell’Anagrafe. E’ questo il percorso che l’ente intende seguire.

 

<L’accesso alla banca dati comunale disponibile – ha precisato il dirigente Paolo Santucci durante l’incontro con i giornalisti – avviene nel pieno rispetto della privacy e della sicurezza digitale attraverso la registrazione sul sito istituzionale del Comune per ricevere notifiche e chiedere servizi, così come indicato dall’Agid (agenzia per l’Italia digitale). E’ importante che i cittadini si dotino dello Spid (Sistema Pubblico di identità digitale), ossia un account di identità digitale, allo scopo di poter essere censiti correttamente e di usufruire di tutti i benefit derivanti da questo sistema digitale>. Lo SPID è il sistema unico di accesso con identità digitale ai servizi online della pubblica amministrazione italiana e dei privati aderenti nei rispettivi portali web (es. INPS, INAIL, ecc.): cittadini e imprese possono accedere a tali servizi con un'identità digitale unica (l'identità SPID) che ne permette l'accesso e la fruizione da qualsiasi dispositivo (computer desktop, tablet, smartphone).

 

L’applicazione Municipium è stata già testata in occasione dell’emergenza sanitaria e utilizzata nel servizio di distribuzione dei pacchi-spesa, attività che ha determinato la decuplicazione delle persone registrate che sono ormai quasi 2.400. Attualmente è disponibile su Municipium l’accesso ai servizi demografici; a breve sarà la volta dei servizi di segnalazione e di prenotazione degli appuntamenti. Nei piani dell’Ufficio per l’Innovazione tecnologica del Comune, entro sei mesi verranno avviate tutta una serie di attività in digitale. Il primo cittadino Carlo Masci ha sostenuto con forza questo progetto, ritenuto un punto fondante del programma di governo presentato un anno fa agli elettori; è un nodo centrale per rendere Pescara una città moderna che guarda al futuro con fiducia.

 

L’Ufficio stampa

 

Pescara, 28 maggio 2020