Il sindaco Carlo Masci scrive al presidente della Regione:

on .

<Per accelerare nell’immunizzazione della popolazione occorrono
con immediatezza dosi e personale medico per il Centro vaccinale>

 

In una lettera indirizzata al presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio, a pochi giorni dall’inaugurazione del Centro vaccinale presso la struttura del Pescara Fiere di via Tirino, il sindaco di Pescara Carlo Masci ha sottolineato l’urgenza
<di fornire con immediatezza al centro vaccinazioni di Pescara materiale e personale medico, al fine di accelerare nell’immunizzazione della popolazione residente. Non Le sfuggirà affatto - scrive Masci - che questo è il momento topico per dare un forte e decisivo impulso alla lotta contro il Covid, e agire con tempismo significa avvicinare di molto l’uscita dal tunnel della pandemia>. Il primo cittadino del capoluogo non ha nascosto la propria soddisfazione per aver <pensato, realizzato e inaugurato in tempi brevissimi un grande Centro vaccinazioni all’avanguardia, in grado di effettuare a pieno regime fino a 2000 vaccini al giorno, dove siamo operativi senza preclusioni di orario e di giornate festive per garantire le procedure di profilassi con una cadenza che ci pone ai vertici della funzionalità e dell’efficienza>. Dopo aver rimarcato che compito degli amministratori sia quello <di tendere la mano alla fasce più fragili  e più anziane della popolazione>, e che questo impone una celerità di intervento e messa in sicurezza delle stesse senza che nulla possa essere lasciato al caso nella tempistica e nelle scale di priorità, Masci ha concluso <di essere certo che la Regione sarà convintamente al nostro fianco per far esprimere al Centro vaccinazioni tutte le sue potenzialità e, da subito, la sua funzionalità a pieno regime>.
Sul Centro vaccinale di Pescara si è concentrata anche l’attenzione mediatica nazionale per la rapidità con cui è stato allestito, ma anche perché entrato fin da subito in attività. L’auspicio, ora, è la fornitura dei vaccini in un numero tale da soddisfare le aspettative di tutti i pescaresi.

 

Pescara, 31 marzo 2020