POLITICA

Carlo Masci nuovo Sindaco di Pescara

on .

Tanti auguri a Carlo Masci, nuovo Sindaco di Pescara. Competenza, passione e amore x la cittá: farà sicuramente bene.

 

Candidatura del Parco Nazionale della Majella a UNESCO Global Geopark e missione di valutazione UNESCO (20-24 luglio 2019)

on .

A novembre 2018, l’Ente Parco ha presentato la proposta di candidatura del Parco Nazionale della Majella a far parte della Rete Mondiale dei Geoparchi dell’UNESCO, attraverso l’invio di uno specifico di dossier con l’individuazione di 95 geositi (siti di importanza geologica dal punto di vista scientifico, didattico e/o geoturistico), di cui ben 22 di carattere internazionale.  Il percorso intrapreso, con il supporto dell’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo (OGRA) e la supervisione scientifica della Prof.ssa Etta Patacca Scandone, sta andando avanti e dal 20 al 24 luglio p.v. due valutatori scelti dal Consiglio dell’“UNESCO Global Geoparks”, il Prof. Jin Xiaochi (Cina) e Ferran Climent (Spagna), effettueranno una visita per verificare l’effettiva notevole valenza soprattutto geologica dell’area, nonché altre importanti caratteristiche che costituiscono elemento di valutazione ai fini dell’ottenimento dell’ambito riconoscimento. Il Parco, insieme con all’OGRA, ha fortemente voluto questa candidatura nella ferma convinzione che il territorio possa ricevere un impulso positivo per quel che riguarda uno sviluppo economico equo e sostenibile, che già l’Ente persegue da anni, contribuendo al miglioramento della situazione socio-economica locale, oltre ad una rinnovata visibilità internazionale, fornendo altresì occasioni di cooperazione e scambio con i geoparchi mondiali.

Per presentare la candidatura e la missione di valutazione UNESCO dell’aspirante Geoparco Mondiale della Majella, l’Ente Parco ha tenuto una conferenza stampa a cui sono intervenuti per il Parco della Majella:

-       il Vice Presidente Geom. Claudio D’Emilio

-       il Direttore f.f. Dott. Luciano Di Martino;

-       il Consigliere Dott. Licio Biase;

-       la Responsabile Dott. Geol. Elena Liberatoscioli;

e per l’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo:

-       il Presidente Dott.Geol. Nicola Tullo.

AL TERMINE E’ STATO DIFFUSO UN COMUNICATO STAMPA: (CONTINUA)

 

Pescara al secondo posto per indicatori della salute nella classifica del Sole 24 Ore.

on .

Il sindaco: “Un fatto positivo, che dimostra che il diritto alla salute per questi indicatori è pieno”

 

Pescara è la seconda città italiana dove si gode di miglior livello di salute secondo l’indagine pubblicata oggi dal Sole 24 Ore che nasce incrociando 12 indicatori da cui si ricava un “Indice della Salute”, basato sulla mortalità, sull’incidenza delle malattie sul territorio, sulla possibilità di curarle con i farmaci, nonché sull’accesso alle cure e la disponibilità di personale specializzato o il luogo di cura, fra gli altri. Miglior indice è quello di Bolzano, Pescara e Nuoro, maglia nera a Rieti e Rovigo, mentre fra le grandi città, si piazzano fra le prime dieci solo Milano e Firenze. Questo indice per la prima volta diverrà parte integrante della Qualità della vita 2019, una delle novità in occasione dei 30 anni della rilevazione.

 

“Una notizia che ci dà speranze - dice il sindaco Marco Alessandrini – Non è la prima volta che il Sole 24 Ore fornisce un giudizio positivo sulla città e sulla provincia di Pescara. Questo indice rileva che il diritto alla salute trova piena applicazione in città e sul territorio provinciale, in base ai parametri considerati, tanto da assegnarci il secondo posto della classifica. Un piazzamento che non è una novità, penso alla collocazione che Pescara ha oggi per l’offerta culturale della città, sempre fonte Sole 24 ore e questo fa pensare che la città è un luogo dove si sta bene.

Lo dimostra anche la presenza di decine di centenari e ultracentenari che in questi anni ho festeggiato ad ogni compleanno e che nel pomeriggio di oggi ho invitato a Palazzo di Città per un saluto e un ringraziamento. Attraverso loro e le loro storie, è stato come rendere un tributo alla memoria cittadina e accrescerla di aneddoti, racconti e consigli che sono sempre preziosi, quando ci arrivano da persone che hanno vissuto così a lungo e molto più di noi. Molti sono donne, tutti hanno negli occhi la nostalgia di qualcosa, ma anche la gioia di aver avuto una vita piena di figli, affetto, sogni realizzati e, qualcuno, anche sogni da realizzare. Non poteva dunque che esserci coronamento migliore per questa giornata, con l’auspicio che notizie come questo indice siano cose che devono renderci contenti e da commentare di certo positivamente”.

 

Pescara 20 maggio 2019

Democratici e Popolari per l'Abruzzo contro la fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore.

on .

DEMOCRATICI E POPOLARI PER L’ABRUZZO

 

Perplessità per la fusione

 tra Pescara, Montesilvano e Spoltore”

 

UNA RISPOSTA SBAGLIATA AD UN PROBLEMA REALE

Le  prossime elezioni amministratrive di Pescara e Montesilvano vedranno inevitabilemnte al centro del dibattito e delle scelte future il problema relativo alla fusione tra Pescara, Spoltore e Montesilvano. Va ribadito che siamo di fronte ad una scelta sbagliata, frutto di un Referendum drogato. I Referendum sono espressioni di contingenze e spetta alla Politica trovare le giuste risposte e mediazioni. Sostenere “sic et simpliciter” che si applica l’esito di un Referendum è la resa della Classe politica incapace di determinare scelte nell’interesse, in questo caso, dell’intera collettività regionale. Sta accadendo addirittura in Inghilterra che la Brexit venga rimessa in discussione, anche se la scelta è scaturita da un Referendum, sicuramente molto più importante di quello di casa nostra, che è passato troppo sotto silenzio a causa delle concomitanti elezioni amministrative (in cui furono coinvolti Pescara e Montesilvano) e delle elezioni regionali ed europee, e pertanto svolto in una condizione di marginalità di interesse.

(CONTINUA)