POLITICA

ISTITUTO LUIGI STURZO - GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA 25 Febbraio al 2 Marzo 201

on .

 

 
 
 
 
 
ROMA
 ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

Diventa operativa la fermata in più per gli autobus diretti a Roma dalla Stazione di Porta Nuova:

on .

“Dalle parole ai fatti. Una scelta a servizio della città”

 

Partito stamane per la prima volta anche da Pescara Porta Nuova il bus diretto a Roma. Si tratta di una novità che arricchisce il tragitto degli autobus no-stop diretti e dalla Capitale, avviato oggi con le vetture Tua e Sangritana, ma aperto a qualunque altro vettore voglia aderire. Sul posto il sindaco Marco Alessandrini, il vicesindaco e assessore alla Viabilità Antonio Blasioli,  il consigliere  Riccardo Padovano, che i colleghi Lola Gabriella Berardi e Adamo Scurti è stato firmatario della mozione approvata unanimemente dal Consiglio Comunale in aprile e realizzata dall'Amministrazione. Presenti anche il presidente di Tua Tullio Tonelli, di Sangritana Pasquale Di Nardo e il consigliere regionale con Delega alla Mobilità Maurizio Di Nicola. Presente anche l’abate di San Cetteo, vicario del Vescovo don Francesco Santuccione per una benedizione del nuovo inizio

 

“Abbiamo fatto il primo tratto del percorso che da oggi in poi poterà alla Capitale  – così il sindaco Marco Alessandrini– Siamo scesi a Pescara Centrale da cui il bus proseguirà la sua corsa, perché questa fermata aggiuntiva nasce con il duplice scopo di alleggerire il carico del termina centrale e portare vita e iniziative anche nella nostra Porta Nuova, integrando lo scalo che oggi è frequentato per lo più da pendolari fra studenti e lavoratori, anche di questa ulteriore possibilità”.

 

“Fermata che sono certo andrà presto a regime anche con adesione di altri vettori, ma anche parcheggi – aggiunge il  vicesindaco e assessore alla Viabilità Antonio Blasioli– Abbiamo realizzato altri 13 stalli come richiestoci anche dai residenti di via Arnaldo da Brescia che agevolerà ancora di più la sosta nell’area, dove esiste anche un parcheggio comunale, in via Misticoni, che potrà diventare una vera e propria struttura di servizio a questa opportunità con una revisione a breve delle tariffe. Non cambiano le partenze dalla stazione centrale, succede solo che  il percorso inizi quindici minuti prima, una scelta che animerà di più e porterà maggiore controllo su questo storico scalo. Inoltre, cosa non trascurabile, si evita di convogliare al centro persone di Porta Nuova che devono prendere l'autobus per Roma, spostandole qui, dove c'è un parcheggio coperto ed è più agevole arrivare”.

 

“Una scelta dettata da argomenti condivisi e dall’amore che abbiamo per questa parte di città – così il consigliere Riccardo Padovano– che partono tutti dal rilancio della vocazione all’accoglienza che la città ha dimostrato di avere e allo sviluppo dei collegamenti con il resto d’Italia. Una comunione di interessi anche riguardo allo sviluppo della città in chiave turistica, tutto questo lo abbiamo tradotto nella mozione per l’istituzione di una nuova fermata degli autobus per Roma a Porta Nuova, davanti alla stazione, perché la zona pozza rivitalizzarsi. Siamo convinti che questa scelta faccia bene al quartiere, alla storica stazione di Porta Nuova che un tempo ha conosciuto grossi traffici merci e di pendolari e alla città tutta che offrirà un servizio in più a chi la sceglie”.

 

Pescara, 7 dicembre 2018

 

Politiche innovative di Mobility Management:

on .

l’Amministrazione si aggiudica un progetto di 2 milioni per un nuovo modello di mobilità Progetto PESOS, PEscara SOStenible: al via un corso di formazione di mobility manager aziendali per ridurre a cambiare da subito il traffico ordinario a Pescara. Risale al 30 gennaio scorso la “Notifica del Decreto Ministeriale n. 282 del 17/10/2017 di ripartizione delle risorse e di individuazione degli Enti Locali beneficiari del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro di cui all’art. 5 della Legge 221/2015”, con cui la Direzione Generale per il Clima e l’Energia del Ministero dell’Ambiente ha comunicato al Comune Pescara l’inclusione tra i progetti finanziati. “Si parte lunedì 10 e martedì 11 con un corso di formazione per mobility manager aziendali presso l’Aurum - annuncia l’assessore alla Mobilità Marco Presutti - che ad oggi ha raccolto l’adesione di organizzazioni di rilievo, come: Regione Abruzzo, Trenitalia, RFI, Tribunale, Agenzia delle Entrate, Università, Ordine degli Ingegneri, ASL e Casa di Cura Pierangeli, TUA, SAGA, ARTA Abruzzo, CNA, Adiconsum, e diversi Istituti tecnici professionali e Licei, che parteciperanno con i loro rappresentanti. Oltre venti sigle che potrebbero cambiare, aderendo al progetto PESOS, Pescara Sostenibile, la città in brevissimo tempo. Questa Amministrazione ha centrato l’obiettivo di ottenere un finanziamento di un milione di euro per iniziative volte alla promozione degli spostamenti sostenibili casa-lavoro, adesso è giunto il momento di dare gambe al progetto. Si tratta di un contributo finanziario considerevole che darà sostegno ad una politica pianificatoria che stiamo attuando con tenacia e convinzione, in primis  con la redazione del Piano generate del Traffico Urbano (PGTU) e del  Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Dalla fine del 2016, con la nomina del Mobility Manager di area, che nel giro di pochi mesi ha attivato quasi 30 mobility manager scolastici, ora abbiamo risorse umane aggiuntive per gestire questo nuovo fronte operativo di mobilità sostenibile. L’enorme mole di attività in corso e previste è stata esposta in più di una vetrina, dalla prima edizione degli Stati Generali della Mobilità Urbana dello scorso anno, che riproporremo presto in una seconda edizione, ai recenti eventi di Urbanpromo di Venezia e Milano, tutte occasioni che, in un panorama non solo nazionale, pongono questa Amministrazione su un piano di lavoro impegnativo e di responsabilità. Il progetto di oltre 2 milioni di euro è stato redatto dai nostri uffici  in partenariato, grazie ad un bando, con una ATI tra l’Associazione Euromobility e la Società CRAS, con grande esperienza nel settore della mobilità sostenibile. Il finanziamento ottenuto è stato del 49% che consentirà ora di sostenere e integrare opere già previste, come le piste ciclabili di cui al piano triennale dei lavori pubblici all’interno del progetto Bici-in-rete, opere praticamente prossime alla realizzazione concreta. I fondi ottenuti saranno utilizzati per: la costituzione di un Mobility Centre, ovvero un ufficio dedicato alla gestione biennale del progetto; la messa a disposizione di lavoratori, con la formula di “bike trial” (in prova per un  mese) di 150 bici elettriche e pieghevoli; la disponibilità di un fondo di agevolazione per il loro eventuale acquisto; l’attivazione di una piattaforma tecnologica di carpooling; la gestione di corsi di ecoguida; l’acquisizione di totem motivazionali per il conteggio del transito dei ciclisti; la realizzazione di una bike station; la diffusione di kit mobilità e incentivi al tpl; l’attività di comunicazione; l’attività di monitoraggio”. Tutte le informazioni al sito www.progettopesos.it e sulla pagina Facebook