POLITICA

Tutto pronto per le vaccinazioni anti-Covid al PalaBecci del porto turistico

on .

Test rapidi per pescatori e operatori portuali nei locali della stazione marittima

 

È stato il sindaco di Pescara Carlo Masci a contattare telefonicamente i primi ultraottantenni in lista per l’effettuazione delle vaccinazioni anti-Covid 19 che iniziano da domani al PalaBecci, presso il porto turistico Marina di Pescara. Un gesto con il quale il primo cittadino ha voluto rassicurare le persone più in là con l’età e rientranti nella prima categoria di persone aventi diritto a far parte della campagna per la profilassi dei cittadini. Questa mattina sono state infatti definite a livello organizzativo e funzionale le procedure necessarie per l’allestimento delle “linee” con personale sanitario e amministrativo che accoglieranno gli ultraottantenni. Sul luogo saranno presenti, per controllare e monitorare le attività, le associazioni di volontari della Protezione Civile, oltre alla Polizia municipale; domani, venerdì 19 febbraio, saranno sottoposte a vaccinazione, dalle ore 15:00, 140 persone; domenica 21 febbraio saranno somministrate 160 dosi di vaccini Pfizer e Moderna. Le convocazioni saranno curate dal personale del Centro Operativo Comunale (Coc), che attingerà agli elenchi di utenti che si sono resi disponibili alla profilassi iscrivendosi sul sito della Regione Abruzzo.

<È un momento che non avremmo mai voluto vivere – ha detto il sindaco Carlo Masci – ma ora abbiamo la possibilità di tutelare di più e meglio i nostri anziani. Alcuni di loro mi hanno commosso, perché mi hanno ringraziato. Spero per loro e per tutti noi che questo rappresenti la svolta che stiamo aspettando da molti mesi. Le persone sappiano che da domani saranno in buone mani>.

Per Eugenio Seccia, assessore comunale alla Protezione Civile, <si tratta di un evento senza precedenti nella storia di Pescara e del Paese. Possiamo intravedere per la prima volta una luce in fondo a un tunnel buio e auspico che tutti, non solo coloro che in questi giorni iniziano la profilassi, comprendano l’importanza di vaccinarsi per tutelare se stessi e i propri cari>.

Nella giornata di domani verrà intanto attivata, nei locali della stazione marittima, sulla banchina sud del Porto Canale di Pescara, un’azione di screening anti-Covid rivolta a pescatori e operatori portuali, in un numero di circa 300 persone. Una linea di esecuzione dei test antigenici opererà alle ore 9:00 alle ore 12:30, grazie a un’azione sinergica che visto insieme la Asl di Pescara, l’amministrazione comunale e l’Associazione Armatori Pescara. Questa mattina si è tenuto, nei locali della stazione marittima, un breve incontro  organizzativo cui hanno preso parte il comandante della Direzione Marittima di Pescara, Salvatore Minervino, il Direttore medico presso la Asl di Pescara, Ildo Polidoro, lo stesso assessore comunale Eugenio Seccia e, in rappresentanza della Marineria, Riccardo Padovano.

 

Pescara, 18 febbraio 2021

 

L’Istituto di cultura politica “Giuseppe Spataro” - Scuola di formazione politica per il popolarismo ORGANIZZA Corsi di formazione

on .

L’Istituto di cultura politica “Giuseppe Spataro”

Scuola di formazione politica per il popolarismo

ORGANIZZA

Corsi di formazione politica

(continua)

Al via la campagna di vaccinazione anti-Covid 19

on .

Interessati in questa prima fase gli over-80: da venerdì 19 febbraio saranno convocati al PalaBecci presso il porto turistico di Pescara

Parte venerdì 19 febbraio a Pescara la campagna di vaccinazione anti-Covid 19 che interesserà in questa prima fase la categoria degli ultraottantenni, ritenuta particolarmente a rischio per via dell’espansione dell’epidemia che si sta registrando nelle ultime settimane. Degli aspetti organizzativi della procedura si è discusso questa mattina a palazzo di Città nel corso di un incontro al quale hanno partecipato per conto della Asl il coordinatore dell’ufficio preposto, Rossano Di Luzio, e per il Comune di Pescara il sindaco Carlo Masci e l’assessore alla Protezione Civile Eugenio Seccia. L’azienda sanitaria ha chiesto il supporto dell’amministrazione comunale per ciò che attiene agli aspetti logistici e di Protezione Civile. In questo senso nel pomeriggio il sindaco Carlo Masci e il direttore generale della Asl Vincenzo Ciamponi firmeranno una convenzione che circoscriverà ruoli e competenze del caso. La somministrazione dei vaccini, che attualmente sono quelli forniti dalle aziende Pfizer e Moderna, avverrà a partire da venerdì 19 febbraio, in orario pomeridiano; presso il PalaBecci della Camera di Commercio, al Porto turistico “Marina di Pescara, saranno allestite 3 o 4 linee di operatori. Le date di venerdì e sabato, al ritmo di 150 persone al giorno, fungeranno da test per meglio comprendere ed eventualmente adattare la procedura, in particolare per evitare il formarsi di code e assembramenti. Al momento sono complessivamente 5.500 gli anziani che sul sito on-line della Regione Abruzzo (sanita.regione.abruzzo.it) hanno espresso già da gennaio disponibilità a sottoporsi alla profilassi. L’azienda sanitaria ha inoltre chiesto che sia il Coc (Centro operativo comunale) di Protezione Civile a occuparsi di convocare gli aventi diritto che saranno contattati a cadenza regolare per essere invitati al PalaBecci.       

<Confermiamo il proficuo rapporto di collaborazione con la Asl - ha detto il sindaco Carlo Masci - che in questi mesi ci ha visti fianco a fianco nel combattere una tragedia di dimensioni enormi. Quando c’è di mezzo l’interesse, e in questo caso la tutela della salute dei cittadini, non è difficile trovare quella complicità che oggi è fondamentale. I nostri anziani potranno quindi raggiungere il padiglione del porto turistico con fiducia perchè sono in buone mani. Ringrazio il manager Ciamponi e tutti gli operatori della Protezione Civile, oltre che il personale del Comune, che si sta prodigando perché tutto vada per il meglio>. Per l’assessore Eugenio Seccia <occoreranno una quindicina di giorni per completare la lista  degli interessati a ricevere il vaccino. Abbiamo mutuato l’esperienza vissuta per gli screening di massa e sono convinto che non avremo particolari difficoltà. Occorre certamente la disponibilità e il buon senso di tutti, operatori e utenti, affinché tutto fili liscio. Dopo le prime due giornate di venerdì e sabato, riprenderemo, poi dal lunedì>.

 

Pescara, 16 febbraio 2021