PIAZZA ITALIA

Il Sindaco Carlo Masci definisce la nuova Giunta, dopo l'elezione di Marcello Antonelli a Presidente del Consiglio

on .

 

Nominativo

Qualifica

Deleghe

GIOVANNI SANTILLI

Vice Sindaco e Assessore 

Pubblica Istruzione - Edilizia Scolastica -  Mense Scolastiche - Parchi e Verde Pubblico - Rapporti con il Consiglio Comunale - Politiche Energetiche -  Rapporti con Pescara Energia S.p.A. 

LUIGI ALBORE MASCIA

Assessore

LL.PP. - Mobilità, Viabilità e Trasporti - Piano Regolatore Portuale - Grandi Infrastrutture - Gestione Bando per la Riqualificazione delle Periferie - Rapporti con Pescara Multiservice S.p.A. - Semplificazione Amministrativa - Forum Città dell'Adriatico e dello Ionio

ALFREDO CREMONESE

Assessore

Attività produttive -Turismo - Eventi e Manifestazioni - Artigianato- Industria - Pesca- Commercio- Esercizi Pubblici- Mercati-  Occupazione suolo pubblico- Sportello Unico Attività Produttive-  Centro Commerciale Naturale - Ufficio Relazioni con il Pubblico - Piano Carburanti

ISABELLA

DEL TRECCO

Assessore

Urbanistica - Edilizia Privata - Politiche Ambientali - Gestione Rifiuti - Rapporti con Ambiente S.p.A. - Edilizia Residenziale Pubblica, Politiche Abitative e Housing Sociale

NICOLETTA EUGENIA DI NISIO

Assessore

Pari opportunità -  Politiche per la Disabilità - Ascolto del Disagio Sociale - Associazionismo Sociale -  Mare e Fiume - Politiche Età d'Oro – Tutela del Mondo Animale

PATRIZIA MARTELLI

Assessore

Sport - Associazionismo Sportivo - Eventi Sportivi e Impiantistica Sportiva - Politiche Giovanili - Servizi Demografici ed Elettorali - Patrimonio

MARIARITA

PAONI SACCONE

Assessore

Cultura e Beni Culturali - Associazionismo Culturale- Demanio - Cimiteri – Salute - Politiche per la Famiglia - Asili Nido – Erasmus

EUGENIO SECCIA

Assessore

Bilancio e Finanze - Protezione Civile - Bonifica Siti Inquinati - Rapporti con Adriatica Risorse S.p.A. - Rapporti con le Libere Professioni - Innovazione Tecnologica e Digitale 

ADELCHI SULPIZIO

Assessore

Sicurezza Urbana e Sistemi di Videosorveglianza - Manutenzioni -Politiche Sociali e Recupero Aree Degradate 

 Si precisa che saranno direttamente trattate dal Sindaco, oltre le materie non espressamente attribuite ai vari Assessori e al Vicesindaco, le iniziative riferite alle seguenti materie:

-     Personale - Polizia Urbana - Nuova Pescara - Area di Risulta - Aree ex Cofa - Naiadi- Contenzioso- Rapporti con l’Università - Rapporti con il Comitato ristretto dei Sindaci e con la Asl - Rapporti Stato-Regione - Relazioni internazionali - Unione Europea - Autorità di Pubblica sicurezza, Enti ed Area Metropolitana- Immagine e comunicazione istituzionale - Tematiche inerenti la promozione e lo sviluppo dei quartieri;

Si precisa altresì che per gli argomenti di natura complessa valgono i principi della competenza prevalente e del concerto tra le deleghe affini.

DICHIARAZIONE STAMPA DEL SINDACO CARLO MASCI

on .

“Sulla questione dell’autovelox attivato in via di Sotto, nei pressi della scuola Virgilio, tocca assistere oggi all’ennesimo capitolo di una storia intrisa di verità nascoste. Riguardo all’interrogazione presentata questa mattina in Consiglio comunale, vale la pena ricordare, a chi oggi abbaia alla luna, alcuni passaggi fondamentali, ma, soprattutto, è necessario che i cittadini si formino un’opinione su dati certi e non cadano, al contrario, nella rete bucata dell’arroganza politica. La mia risposta all’interrogazione presentata è pronta, perché coerente con le leggi e con quella trasparenza chiamata in causa con tale protervia dalle opposizioni. Non è mio stile sfuggire al confronto, né si può affermare che applicare il regolamento, che mi concede cinque giorni per una replica esauriente a un’interrogazione, significhi - come si vuol far credere - non voler dare risposte. Come sindaco sono il primo a essere dispiaciuto perché dei cittadini sono stati raggiunti da sanzioni. Ma a questi cittadini io chiedo: da quanti anni è presente in via di Sotto quel limite di velocità a 30 chilometri l’ora? La risposta è nota a chi vive ai Colli di Pescara: 8 anni. Come è chiaro che non basta alzare i toni per nascondere un’azione di puro sciacallaggio; chi non soffre di scarsa memoria sa che in quel tratto abbiamo purtroppo dovuto registrare incidenti stradali anche mortali, sa che abbiamo ricevuto continue lamentele dei residenti e delle famiglie degli studenti  per i rischi legati alla viabilità. Sul punto, voglio far sapere a tutti che, rispetto alla prima settimana di esercizio dell’impianto, le infrazioni si sono dimezzate, perché vi è stata una forte riduzione dei comportamenti pericolosi. Ma voglio anche precisare che l’installazione di quel sistema di rilevazione è il risultato di un confronto avuto dal Comune con Questura e Prefettura.
Il resto riguarda le misure che adotteremo il prima possibile per rendere quell’arteria ancora più sicura e delle quali si avrà presto notizia. Se tutto ciò servirà a evitare l’investimento di un pedone o uno scontro tra automobili, avremo raggiunto un obiettivo di civiltà”.      

 

Pescara, 31 marzo 2021      

FONTE BOREA - Una città civile non compie simili scempi.

on .

Verso la fine della scorsa consiliatura, durante i lavori del Comune di Pescara per il rifacimento di strada del Palazzo e di alcune strade limitrofe, su indicazione dei sottoscritti, vennero condotti i lavori con grande attenzione per individuare la Fonte Borea, una fontana sicuramente di origine medievale,  assolutamente importante per una città con poche tracce della memoria. Ma soprattutto  una fontana utile anche alla ricostruzione della dinamica insediativa del versante della zona collinare di Pescara orientato verso  il mare.Durante i lavori, come si può notare dalle tre  foto, la fontana venne individuata e ripulita. Si attendeva solo un piccolo intervento di manutenzione e di delimitazione. La risposta, invece, la possiamo notare nella foto di qualche giorno fa, in cui  la Fonte  appare ricoperta da vegetazione, certamente delimitata da una rete metallica, ma invisibile e ricollocata in una vergognosa condizione di abbandono e certamente verso la definitiva distruzione. Non si finisce mai di affermare con forza come questa sia una città senza passione per il proprio passato. E questa è l'ennesima riprova. Chiediamo all'Amministrazione Comunale e alla Soprintendenza Mibact di adoperarsi per il recupero della Fonte, individuando anche gli scellerati autori di questi scempio!

Licio Di Biase - Coordinatore Comitato Pescaratutela/selfie

Giulio De Collibus - Presidente Archeoclub di Pescare e Vicepresidente Nazionale Archeoclub d'Italia

 

 

Il sindaco Masci scrive al Presidente della Regione Marsilio per chiedere di posticipare la riapertura delle scuole

on .

In una lettera il sindaco di Pescara Carlo Masci questa mattina ha sollecitato il Presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio,  a posticipare la riapertura delle scuole per via dell’impennata registrata in questa fase dalla curva sull’andamento dei contagi da Covid 19.  <Stiamo attraversando - scrive Masci - il momento più difficile di un’ulteriore ondata pandemica che ci ha costretti più di un mese fa a scelte difficili e a decisioni molto sofferte, per quanto necessarie, come quelle di sospendere le lezioni in presenza. Noi amministratori abbiamo la grave responsabilità di dover conciliare le indicazioni della scienza in campo epidemiologico-sanitario con il quadro sociale ed economico. E anche adesso bisogna agire presto e bene>.

I dati più aggiornati riportano infatti come, nel periodo compreso tra il 5 e l’11 marzo 2021, la Asl abbia notificato all’ente ben 623 nuovi casi di positività al Covid di persone residenti, con una media di circa 97 al giorno; mentre, per quanto riguarda la provincia, i casi registrati di positività nello stesso lasso di tempo sono stati oltre mille. Sulla base di questo report, il primo cittadino nella lettera chiede dunque al presidente della Regione se intenda avvalersi delle prerogative assegnategli dal DPCM del 5 marzo 2021 (art.21),  poiché <l’incidenza cumulativa  settimanale dei contagi, quando superiore a 250 casi su centomila abitanti, e nelle circostanze di chiaro peggioramento del quadro epidemiologico, permette appunto di sancire la chiusura delle scuole di ogni ordine grado e dei servizi educativi. La tutela della salute pubblica ci impone oggi l’unica forma efficace di prevenzione che è il distanziamento sociale, almeno in attesa delle risposte definitive che verranno dalla vaccinazione su larga scala>. 

Appare di tutta evidenza, alla luce dei su citati riscontri statistici, che Pescara si trovi in questa fattispecie; condizione che, vista anche l’imminenza della scadenza della sospensione dell’attività didattica in presenza, ha spinto il sindaco della città più popolosa d’Abruzzo a rivolgersi al Presidente della Regione  <affinché venga adottato uno specifico e motivato provvedimento che posticipi la riapertura delle scuole a quando la situazione sia sperabilmente rientrata in un quadro di tollerabilità. In ogni caso  - ha concluso Masci – mi regolerò anche in base a quelle che in queste ore saranno le conclusioni dei lavori del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica>.   

 

 Pescara, 12 marzo 2021