PIAZZA ITALIA

Sì del Consiglio al Rendiconto.

on .

Il Comune ha 5 milioni di avanzo, ma non può impiegarli in opere e manutenzioni a causa della legge di Bilancio

 

“Nella mattinata di oggi il Consiglio Comunale ha approvato anche il Rendiconto 2018, ultimo atto dell’Amministrazione Alessandrini che completa così il percorso di risanamento dei conti iniziato cinque anni fa. Dopo la prima fase di risanamento dell’Ente, il debito ammontava a – 63 milioni, di anno in anno l’importo è stato via via assottigliatoo, con un considerevole salto in positivo fatto in questo ultimo anno.  

Un lavoro certosino, portato avanti con la dirigenza comunale e i vertici del Settore Ragioneria alla guida di Andrea Ruggieri a cui va il mio ringraziamento, perché la gestione dei residui per il 2018 ha prodotto un avanzo di 5 milioni di euro. Risorse, però, che non potremo impiegare nella realizzazione di opere pubbliche e la messa in opera di tante manutenzioni, com’è accaduto lo scorso anno, perché la legge di Bilancio n. 135 del 14 dicembre 2018, varata dall’attuale maggioranza di Governo lo impedisce, di fatto obbligando gli enti in disavanzo complessivo come il Comune di Pescara, ad applicare l’avanzo solo sul debito e non a vantaggio della comunità come poteva invece accadere di nuovo, stante il piano di risanamento dei conti.

Pescara ha svolto in questi anni un cammino rigoroso di riequilibrio, che ha praticamente azzerato il debito che abbiamo trovato all’insediamento, pari a oltre 68 milioni di euro, consentendo di nuovo alla città di programmare a vantaggio della comunità e di diventare un esempio nazionale di buona pratica, come attesta oggi l’ottimo posizionamento riscontrato nella classifica dei Comuni più virtuosi ed efficienti stilata dall’Osservatorio sui Conti pubblici dell'Università Cattolica di Milano e pubblicata sugli organi di stampa.

Lo studio ci colloca al 24esimo posto di una lista di 52 Comuni, nonché capoluoghi di Provincia, con più 80 mila abitanti nelle Regioni a statuto ordinario, con un indice di efficienza positivo e pari al 9,67 per cento, che deriva dalla differenza fra l’indice di spesa da quello di offerta di servizi. Pescara ha dunque la possibilità di respirare e crescere ancora, grazie al lavoro svolto fino ad oggi, un potenziale frenato solo da un vincolo voluto da una maggioranza di governo che non mostra di voler aiutare le città a far fronte alle esigenze infrastrutturali e di servizi e che,  malgrado i segnali positivi che l’Amministrazione ha dato sull’uscita progressiva dalla situazione debitoria, non consente a chi amministra la possibilità di investire l’avanzo prodotto sulla comunità”.

 

Nel link lo studio dell’ dall’Osservatorio sui Conti pubblici dell'Università Cattolica di Milano:

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/22/news/osservatorio_cottarelli_ecco_i_comuni-226878027/   

 

Pescara, 23 maggio 2019

 

L’assessore al Bilancio

Marco Presutti

 

Il Sindaco Carlo Masci definisce la nuova Giunta, dopo l'elezione di Marcello Antonelli a Presidente del Consiglio

on .

 

Nominativo

Qualifica

Deleghe

GIOVANNI SANTILLI

Vice Sindaco e Assessore 

Pubblica Istruzione - Edilizia Scolastica -  Mense Scolastiche - Parchi e Verde Pubblico - Rapporti con il Consiglio Comunale - Politiche Energetiche -  Rapporti con Pescara Energia S.p.A. 

LUIGI ALBORE MASCIA

Assessore

LL.PP. - Mobilità, Viabilità e Trasporti - Piano Regolatore Portuale - Grandi Infrastrutture - Gestione Bando per la Riqualificazione delle Periferie - Rapporti con Pescara Multiservice S.p.A. - Semplificazione Amministrativa - Forum Città dell'Adriatico e dello Ionio

ALFREDO CREMONESE

Assessore

Attività produttive -Turismo - Eventi e Manifestazioni - Artigianato- Industria - Pesca- Commercio- Esercizi Pubblici- Mercati-  Occupazione suolo pubblico- Sportello Unico Attività Produttive-  Centro Commerciale Naturale - Ufficio Relazioni con il Pubblico - Piano Carburanti

ISABELLA

DEL TRECCO

Assessore

Urbanistica - Edilizia Privata - Politiche Ambientali - Gestione Rifiuti - Rapporti con Ambiente S.p.A. - Edilizia Residenziale Pubblica, Politiche Abitative e Housing Sociale

NICOLETTA EUGENIA DI NISIO

Assessore

Pari opportunità -  Politiche per la Disabilità - Ascolto del Disagio Sociale - Associazionismo Sociale -  Mare e Fiume - Politiche Età d'Oro – Tutela del Mondo Animale

PATRIZIA MARTELLI

Assessore

Sport - Associazionismo Sportivo - Eventi Sportivi e Impiantistica Sportiva - Politiche Giovanili - Servizi Demografici ed Elettorali - Patrimonio

MARIARITA

PAONI SACCONE

Assessore

Cultura e Beni Culturali - Associazionismo Culturale- Demanio - Cimiteri – Salute - Politiche per la Famiglia - Asili Nido – Erasmus

EUGENIO SECCIA

Assessore

Bilancio e Finanze - Protezione Civile - Bonifica Siti Inquinati - Rapporti con Adriatica Risorse S.p.A. - Rapporti con le Libere Professioni - Innovazione Tecnologica e Digitale 

ADELCHI SULPIZIO

Assessore

Sicurezza Urbana e Sistemi di Videosorveglianza - Manutenzioni -Politiche Sociali e Recupero Aree Degradate 

 Si precisa che saranno direttamente trattate dal Sindaco, oltre le materie non espressamente attribuite ai vari Assessori e al Vicesindaco, le iniziative riferite alle seguenti materie:

-     Personale - Polizia Urbana - Nuova Pescara - Area di Risulta - Aree ex Cofa - Naiadi- Contenzioso- Rapporti con l’Università - Rapporti con il Comitato ristretto dei Sindaci e con la Asl - Rapporti Stato-Regione - Relazioni internazionali - Unione Europea - Autorità di Pubblica sicurezza, Enti ed Area Metropolitana- Immagine e comunicazione istituzionale - Tematiche inerenti la promozione e lo sviluppo dei quartieri;

Si precisa altresì che per gli argomenti di natura complessa valgono i principi della competenza prevalente e del concerto tra le deleghe affini.

Museo Cascella Reopening

on .

Domenica 10 marzo, con ingresso gratuito dalle 10.00 alle 20.00, riaprirà finalmente alla città il Museo Civico Basilio Cascella, già stabilimento cromolitografico fondato nel 1895 e dimora della straordinaria dinastia di artisti dei Cascella, che vi hanno operato fino a metà degli anni '60. L'edificio, acquisito dal Comune di Pescara nel 1966 grazie all’opera dell’allora Assessore all’Economato on. Quieti, è diventato Museo Civico nel 1975 e testimonia con circa 600 opere la grandezza artistica del capostipite e dei suoi discendenti. Per rilanciare e riqualificare il museo, che negli ultimi anni aveva registrato una costante perdita di ruolo e di frequentazioni, il Comune di Pescara ne ha assegnato nel novembre 2017 la gestione alla Fondazione Genti d'Abruzzo, insieme anche al Museo del Mare.

 

“Vedere il museo Cascella rinascere è stata un’emozione grande – così il sindaco Marco Alessandrini - perché qui è stato fatto un grande lavoro e sono lieto che sia a vantaggio di tutta la comunità. Voglio fare i miei sentiti complimenti a tutti, il museo è oggi più bello e moderno, è stata migliorata anche l’illuminazione interna, pensata per una esposizione museale con criteri atti a rendere più visibili le opere di questa straordinaria famiglia di pescaresi. Grazie alla Fondazione che ha saputo sintetizzare tante attenzioni che nel corso degli anni hanno attorniato questo prezioso museo, esaltandone l’apporto con il nuovo allestimento, ultima, ma solo in ordine di tempo, la cura dell’assessore Paola Marchegiani, che mettendo il suo onorario a disposizione, ha reso possibile l’illuminazione esterna, il ritorno dell’opera in ceramica di Di Prinzio sempre all’esterno, tutto per rendere più evidente e fruibile il museo alla città. Sicuramente è un allestimento che fa compiere alla struttura un importante passo avanti, grazie all’aiuto del curatore artistico Mariano Cipollini e a quanti hanno contribuito al rinascimento di questo spazio che è nato come bottega artistica e dove c’è una produzione di altissimo valore che deve essere conosciuta meglio da tutti. E’ un luogo dove coltivare nuovi orizzonti culturali, che in un momento in cui si è persino abbassato il valore della storia e della storia dell’arte, riparte proprio da queste per risorgere. Venite a visitarlo, perché parla delle nostre origini”.

 

“Il ringraziamento di cuore e non formale alla Fondazione e al curatore lo faccio anche da semplice persona innamorata dell’arte e della sua città – così il vicesindaco e assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo - questo perché il Museo è un gioiello, ma sempre percepito poco dalla città. E’ un luogo che è stato fucina di incontri artistici fra i Cascella e grandi personaggi della letteratura e dell’arte del ‘900, D’Annunzio, Pirandello, meritava di essere vissuto e fruito in modo utile, perché la città potesse conoscerlo meglio e riappropriarsene. Ora il museo ha un allestimento filologicamente giusto, consente al visitatore di fare un’esperienza completa e capire quanto genio e bellezza sia contenuta qui, grazie alla parabola generazionale dei Cascella. Anche attraverso i linguaggi più innovativi presenti qui, possiamo fare un viaggio completo all’allestimento e nell’arte che questi spazi hanno respirato. Con l’apertura di domenica tantissimi cittadini scopriranno quale grande tesoro c’era a un passo da loro e sono certo che sarà l’inizio di una partecipazione punta a restituire a questa città la sua storia”.

 

 “I lavori si sono subito dimostrati molto impegnativi per la necessità di verificare la congruenza tra inventario e beni esposti, per l'intervento sulla struttura danneggiata dalle infiltrazioni d'acqua, per la rimessa in funzione dei sistemi di condizionamento, di allarme e degli impianti illuminanti - ha spiegato il presidente della Fondazione Genti d'Abruzzo Roberto Marzetti - Ma soprattutto era fondamentale rimettere ordine funzionale all’esposizione delle opere d'arte dando loro una logica capace di esaltare non solo l'evoluzione culturale del singolo artista, ma anche quella storico-culturale di tutti i componenti della famiglia Cascella, così come si sono succeduti negli anni. Un lavoro molto impegnativo diretto con grande capacità e competenza e a titolo gratuito dall'architetto Mariano Cipollini, che ha coordinato il lavoro di tutti i dipendenti del Museo delle Genti impegnati spesso ben oltre l'orario di lavoro, e di alcuni volontari. A tutti loro va il mio ringraziamento. Preziosa, inoltre, la partecipazione del Maestro Tommaso Cascella jr che ha messo a disposizione i suoi archivi, la sua competenza e la storia vissuta tra le mura di Casa Cascella”.

 

“Il Museo - ha illustrato l'architetto Mariano Cipollini - necessitava di una rimodulazione del percorso espositivo: si è deciso dunque non solo di attuare una ricomposizione dell'antico laboratorio cromolotografico e ceramico, ma anche di procedere ad una semplificazione nella lettura delle opere esposte. L'intenzione primaria è stata dunque quella di evocare l'originaria vocazione dell'edificio. Da un approccio espositivo inizialmente didattico, gli spazi si adattano a narrare le singole personalità di una dinastia che, attraverso cinque generazioni, ha espresso e segnato nel mondo dell'arte un tracciato inequivocabile, raggiungendo traguardi di primo piano nel panorama nazionale e internazionale”.

 

“Il Museo Cascella è stato per mezzo secolo luogo d'incontro per intellettuali e scrittori del calibro di D'Annunzio, Pirandello, Grazia Deledda, Giovanni Pascoli, Ada Negri, Guido Gozzano, Umberto Saba, Vincenzo Bucci, Federigo Tozzi, Goffredo Bellonci, F.T. Marinetti e molti altri - ha dichiarato il vice presidente della Fondazione Genti d'Abruzzo Vincenzo d'Aquino - Nell'immaginare la nuova vita del Museo, la nostra idea è quella di farlo tornare ad essere, com’era stato in passato, un luogo di scambio di pensieri e di riflessioni tra scrittori, giornalisti, intellettuali ed artisti”.

 

Il primo degli eventi in programma, proprio nel giorno dell'inaugurazione, sarà il concerto dei Fairy Consort, primo appuntamento della seconda edizione della rassegna “La musica delle genti d'Abruzzo”. "Considero questi Incontri Musicali un atto dovuto nei confronti dell'importante e ricco patrimonio musicale ed artistico della nostra regione”, ha dichiarato il direttore artistico Marco Felicioni. “Nel corso dei 7 appuntamenti verranno proposte pagine che vanno dal Rinascimento fino ai nostri giorni, rendendo omaggio ai compositori Gaetano Braga, Alfonso Cipollone, Antonio Piovano e tanto altri, che hanno segnato la storia del nostro Abruzzo. Le performance prevederanno prolusioni curate da esperti del settore, seguite da esecuzioni da parte di interpreti di alto profilo, tra i quali spicca il nome del violoncellista Luigi Piovano a fianco di affermati e giovani concertisti”.

 

In occasione dell'apertura del Cascella verrà attivato anche il biglietto unico per la visita a tutti e due i musei, Cascella e Genti d'Abruzzo, al prezzo complessivo di 9 euro; l'ingresso al singolo museo costa invece 6 euro, la metà per gli aventi diritto. “Presto attiveremo anche il sistema di prenotazione via internet delle visite guidate e per l'attività didattica e non rinunceremmo, qualora richiesto, a svolgere questo compito anche per le altre strutture museali della Città”, ha aggiunto il presidente Marzetti.

 

“Vorrei esprimere il mio ringraziamento al Sindaco Alessandrini, all'assessore Di Iacovo, all'Amministrazione Comunale e all'intero Consiglio Comunale per la fiducia ed il fattivo sostegno che ci sono stati accordati e che oggi ci consentono di restituire alla Città un bene prezioso -  ha concluso il presidente Marzetti - Un ringraziamento che va esteso anche ai dirigenti e funzionari del Comune che ci hanno assistito, alla Sovraintendenza ai Beni Culturali e ai vari sponsor che a diverso titolo ci hanno aiutato: Fondazione Pescarabruzzo, Conad, Feudo Antico, Marifarma, alla dirigente dell'Istituto Alberghiero Alessandra Di Pietro con la quale la collaborazione va ben oltre questa manifestazione,  Astra, Archeoclub, Mente Locale che ha curato a comunicazione, Paolo Dell'Elce per il servizio fotografico di documentazione, Franca Conti per le scritte in pellicola trasparente, Time Rivestimenti per lo sconto accordatoci e per la tempestività dei lavori di pavimentazione”.

 

Per informazioni: 085.4510026 -  www.museocascella.it

Venerdì all’Aurum una serata dedicata alle vittime della strada nel ricordo di Mirco Dottore

on .

A due settimane dal tragico incidente stradale in cui ha perso la vita Mirco Dottore, la PD Production, nella persona di Paolo Dottore, fratello di Mirco, ha organizzato per venerdì 17 maggio alle ore 21:00 all’Ex Aurum di Pescara, un evento musicale per ricordare le tante persone che hanno perso la vita tragicamente e per stare vicini alle loro famiglie.

In questa occasione Paolo Dottore ha voluto riunire familiari e amici di Mirco per salutarlo tutti insieme e rendergli omaggio in modo un po’ particolare. La scorsa domenica sono stati gli amici dello stadio di Pescara a salutare Mirco. Venerdì lo saluteranno tutti gli altri, tutti quelli che conoscevano Mirco, tutti quelli che amavano Mirco e tutti quelli che decideranno di stare vicino alla famiglia di Mirco. L’ingresso è del tutto gratuito.

I primi suoni live saranno affidati a Giovanni Oddo, amico di Mirco che intonerà le canzoni che amava particolarmente.

A seguire ci sarà il concerto dei “The Baron’s Band”, che ci regaleranno momenti musicali pazzeschi ripercorrendo la storia della musica americana dalle origini fino ai giorni nostri.

Un omaggio per la famiglia e un tributo per tanti che in circostanze tragiche hanno perso un figli, amici, congiunti, un pezzo di cuore!

 

Diadema Agency

Moda e Spettacolo