PIAZZA ITALIA

IL CONSIGLIO APPROVA IL REGOLAMENTO DELLA VIDEOSORVEGLIANZA E L’ALBO DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

on .

 

Il consiglio Comunale di Pescara ha provveduto all’esame e all’approvazione all’unanimità di alcuni punti rinviati a questa mattina dopo l’aggiornamento della seduta iniziata ieri. L’assise ha provveduto in particolare a licenziare la delibera che adotta il nuovo Regolamento per la disciplina della Videosorveglianza cittadina del Comune di Pescara. Il documento, di fondamentale importanza nelle more dell’azione di adeguamento e installazione delle infrastrutture già esistenti o di imminente attivazione, rappresenta un sostanziale passo in avanti per il controllo digitale di sicurezza nel capoluogo. <Questo regolamento - ha affermato l’assessore comunale al ramo Adelchi Sulpizio – contempera opposti e legittimi interessi, venendo incontro alle esigenze e ai diritti sia della comunità amministrata, che reclama maggiore sicurezza, sia dei singoli in riferimento alla tutela della privacy. In questo modo l’amministrazione comunale di Pescara ha superato il precedente e ormai superato testo del 2005, integrandolo con le tutte le disposizioni normative in materia intervenute nel frattempo>. Il documento chiarisce – tra le altre cose – i termini per l’accesso alla control-room delle immagini registrate, che sarà possibile solo per personale della Polizia municipale autorizzato. Sarà questo un supporto di grande importanza per le attività investigative condotte dalle autorità preposte, che grazie al nuovo corso della videosorveglianza in città potranno disporre di uno strumento evoluto e disponibile nell’immediatezza di fatti e circostanze criminose o comunque nel contrasto all’illegalità. Si tenga presente che la giunta comunale aveva già emesso il provvedimento esecutivo del progetto di videosorveglianza che a breve sarà al centro di un bando apposito di evidenza pubblica per un valore complessivo dell’intervento di 1.4040.392, 28 Euro, di cui 500.000 finanziato con fondi propri del bilancio del Comune.

 

 

 

Nella stessa seduta di questa mattina l’assise civica ha anche approvato l’istituzione dell’Albo delle Associazioni di volontariato in applicazione di quanto espressamente previsto dal Codice del Terzo Settore. Nel più breve tempo possibile verranno rese note le modalità di accesso allo stesso Albo.

 

 

 

Pescara, 10 dicembre 2019

 

 

 

                                                                                     L’Ufficio Stampa

 

Servizi demografici online, da lunedì al via il servizio sul sito del Comune

on .

“Da lunedì 13 maggio 2019 è attiva dal sito ufficiale del Comune di Pescara, la sezione dedicata ai servizi demografici on-line forniti dall’Ente. Attraverso il portale, grazie all’attività promossa dall’Assessorato ai Servizi Demografici, diventerà possibile eseguire alcune operazioni senza doversi recare personalmente agli Uffici dei Servizi Demografici del Comune.

Lo sportello telematico consente, ad oggi, di acquisire certificati anagrafici e di stato civile. A regime, dopo una prima fase sperimentale, potranno essere attivate ulteriori funzioni a vantaggio della comodità degli utenti e maggiore funzionalità degli uffici.

L'accesso alla sezione Servizi al Cittadino consente ai residenti di visualizzare la propria posizione anagrafica e di stato civile nonché di produrre le proprie certificazioni per sé e per il proprio nucleo familiare. Per accedere al servizio telematico, l'utente dovrà necessariamente essere accreditato tramite l'utilizzo di SPID, ossia le credenziali ufficiali per dialogare con la Pubblica Amministrazione.

Pertanto chi già dispone delle credenziali SPID accederà direttamente al Servizio online, inserendo tali credenziali e risultando immediatamente accreditato senza ulteriori fasi di registrazioni.

Il Servizio offerto è completamente gratuito, fermo restando l'apposizione del bollo, laddove per legge richiesto, da parte dell'utente stesso, al fine di dare piena validità al certificato richiesto”.

 

Pescara, 11 maggio 2019

 

L’assessore ai Servizi Demografici

Simona Di Carlo

 
 
 

PESCARA SOSTIENE L’AMBIENTE

on .

Nella giornata dei “Fridays for future” il sindaco Carlo Masci ricorda la linea “verde” scelta dalla città
Una giornata segnata dal colore verde, quella che ha visto scendere in piazza i ragazzi di tutto il Mondo. L’ onda verde che si è riversata nelle strade per la terza edizione dei “Fridays for future” ha toccato anche Pescara ma non ha colto di sorpresa l’Amministrazione Comunale che all’Ambiente riserva un’occhio particolare nelle sue linee di mandato.
“L’Amministrazione Comunale è molto vicina alle tematiche dell’Ambiente. Nelle linee programmatiche di mandato - afferma il Sindaco Carlo Masci – il progetto di rilancio della città di Pescara vede i cittadini epicentro di una nuova economia totalmente eco - sostenibile. Useremo tutti i sistemi più innovativi legati alle smart land e continueremo ad affrontare i problemi dell’ambiente urbano partendo dal tema del verde, che è l’elemento fondativo del sistema di spazi che possono consentire alla città una rigenerazione
ecologica dell’ambiente. Come Comune siamo impegnati sia nel migliorare la
manutenzione del verde pubblico, sia nella progettazione di nuove aree verdi sia
nell’incremento del parco arboreo cittadino. Il concreto ampliamento ambientale passerà attraverso la valorizzazione del sistema verde in termini di ricucitura e rigenerazione del tessuto urbano.
Alla fine di questi cinque anni Pescara avrà più verde, più parchi, più essenze arboree che miglioreranno la qualità della vita dei propri cittadini.”

 

La nomina di D’Aquino conclude un percorso di selezione delle professionalità

on .

Con un grande “In bocca al lupo”, il sindaco Carlo Masci ha voluto dare il benvenuto al dott.
Giovanni D’Aquino, che da pochi giorni è stato scelto dalla Società Adriatica Risorse SpA come direttore generale. La nomina di D’Aquino conclude un percorso di selezione delle professionalità che da pochi mesi sono state immesse nella neonata società partecipata del Comune di Pescara e che rappresentano il motore dello stesso Comune, dovendo provvedere alla riscossione di tutti i tributi cittadini.
Il nuovo direttore generale è stato presentato oggi a Palazzo di Città in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato, insieme al sindaco, l’Assessore alle Finanze, Eugenio Seccia, il Presidente dei Adriatica Risorse Spa Domenico Di Michele, il Capo di Gabinetto del Comune di Pescara, dott. Guido Dezio, l’Assessore alla Cultura Mariarita Paoni Saccone e numerosi consiglieri della Giunta Masci. Tutti presenti per portare il proprio saluto al nuovo dirigente che nel Comune di Pescara ha lasciato ottimi ricordi del suo operato dirigenziale svolto sempre in ambito finanziario.
“Adriatica Risorse -  ha spiegato il sindaco – rappresenta essa stessa una risorsa fondamentale per il Comune di Pescara e con la nomina di Giovanni D’Aquino si è completata una selezione che ha visto arrivare nell’organigramma il presidente Domenico Di Michele oltre che diverse professionalità del nostro ente. Quando eravamo in opposizione cercammo di migliorare la proposta di creazione di un nuovo strumento che si occupasse di tributi, e dopo averla migliorata ora che siamo in maggioranza, siamo felici di poter contare su una società che possa reperire concretamente risorse per l’Ente. Siamo in una fase di riequilibrio delle risorse e abbiamo più tranquillità nel campo delle risorse. La sinergia tra Comune e società partecipata sarà essenziale per rendere produttiva questa relativa tranquillità e aver scelto un professionista che conosce molto bene il percorso delle finanze comunale ci rende particolarmente sereni:” Dall’Assessore alle Finanze Eugenio Seccia parole di elogio per la scelta del nuovo direttore, considerato uomo di grande competenza per la guida di quello che dovrà essere il cuore finanziario del Comune.
Il presidente di Adriatica Risorse, Domenico Di Michele ha sottolineato che la società dovrà essere 4.0 con una parte informatica che permetterà di operare al meglio all’adempimento collaborativo con il Comune.
Nel ringraziare i presenti per le parole di stimolo, il neodirettore Giovanni D’Aquino ha ricordato che la società agirà sotto il controllo analogo del Comune e ha evidenziato tre obiettivi: quello della minimizzazione dei tempi di riscossione, quello della minimizzazione dei costi della riscossione e quello della massimizzazione delle stesse riscossioni.
Infine il Capo di Gabinetto Guido Dezio ha ricordato che il Comune, in conseguenza della
esternalizzazione del servizio di riscossione, negli anni aveva perso memoria sulle procedure in tema di riscossione.
 
 
“La scelta di puntare su una società partecipata – 
ha precisato il capo di Gabinetto
- riporterà il lavoro all’interno dell’Ente e permetterà un’azione molto più efficace nei confronti della
cittadinanza. Se il Comune riuscirà a ottimizzare il processo di riscossione potrà liberare anche più
risorse sul territorio comunale.”