PIAZZA ITALIA

COMUNE DI PESCARA - PIANO OCCUPAZIONALE 2019:

on .

IN ARRIVO 57 NUOVE UNITA’
Il Comune di Pescara ha approvato oggi, con la delibera sul Piano occupazionale anno 2019 la rimodulazione e l’integrazione di unità professionali nell’Ente.
Con la delibera di Giunta Comunale n. 625 del 26/09/2019 (immediatamente eseguibile) è arrivato il via libera all’assunzione di complessive n. 57 unità di personale di livello tra i quali figurano 15 vigili urbani, 5 istruttori informatici, 4 istruttori amministrativi, 4 istruttori contabili e due tecnici. L’ente si rinforzerà inoltre con la dotazione di due autisti, 7 istruttori direttivi amministrativi, 7 istruttori direttivi contabili, 2 istruttori direttivi tecnici, 1 istruttore direttivo socio culturale e un istruttore direttivo geologo.
Le restanti 7 unità verranno attinte tramite mobilità ex art. 30 del DLgs 165/2001. Con la rimodulazione del Piano occupazionale sono stati prorogati altresì i contratti a tempo determinato dei 3 assistenti sociali mentre saranno assunti a tempo determinato 4 dirigenti ex art. 110 c.1 del TUEELL e un esperto in progettazione europea e nazionale ex art. 110 c.2 del TUEELL .
L’integrazione del piano assunzionale 2019, in riferimento a tutte le 57 assunzioni
programmate a tempo indeterminato, comporterà una spesa complessiva lorda annuale di oltre 1 milione e mezzo di euro.
Con tale atto, il Comune potrà pertanto contare, entro pochi mesi su 15 nuove unità della Polizia Municipale e dare corpo al rinforzamento del controllo del territorio municipale, mettendo in atto una delle linee d’azione del sindaco Carlo Masci.
“Nel 2020 – sottolinea il sindaco - saranno assunti altri 35 vigili urbani a tempo
indeterminato ed almeno 20 vigili a tempo determinato. In meno di un anno quindi,
l’impegno assunto di rafforzare il controllo del territorio si concretizzerà con almeno 70 nuovi vigili sulle strade di Pescara.”
65121 Pescara, Piazza Italia, 1 – Tel 085 4283390
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rampigna, sì della Giunta alla riqualificazione.

on .

Diodati: “Un nuovo campo, un museo e non solo sport nel futuro della struttura”

 

Sì della Giunta Comunale al progetto per la riqualificazione attraverso opere di risanamento conservativo, l’impianto sportivo di proprietà comunale denominato “Renato Curi”, meglio conosciuto come “Rampigna”,

 

 

“Si tratta di un impegno preso con la città che pratica e promuove lo sport – così l’assessore allo Sport Giuliano Diodati– L’impianto deve tornare a vivere, la sua posizione centralissima all’interno della città lo rende l’unico impianto facilmente raggiungibile con la maggior parte dei mezzi pubblici, oltre che dalla viabilità ciclabile, pertanto facilmente fruibile da parte delle giovani generazioni, dedite alle attività sportive. La sua storia è da sola una ragione più che valida dell’esigenza di riportarlo in piena attività, un passato glorioso a cui vogliamo dare un futuro nuovo.

Le opere da realizzare consistono nella riqualificazione della struttura sportiva, finalizzata alla restituzione alla comunità di un impianto con caratteristiche versatili, sia per lo svolgimento di attività sportive, sia di eventi culturali. Abbiamo dunque approvato il Progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento, per un importo complessivo di 800.000 euro e con l’intenzione di avviare il processo già nel 2018.

Il progetto è già pronto, prevede la realizzazione di un nuovo campo di calcio in erba sintetica, il rifacimento delle tribune e degli spogliatoi e nuovi sotto servizi. Stiamo pensando anche alla memoria di questo storico campo, inserendo nel progetto anche un museo dedicato alla storica squadra di calcio Strapaesana, mito nel Dopoguerra. Sport e non solo sport ci saranno anche gli eventi nella nuova vita del Rampigna: posizione e logistica lo rendono candidabile ad ospitare concerti e iniziative anche di altra natura, valorizzando ancora di più la porzione di città dove storicamente sorge

 

Pescara, 1 ottobre 2018

 

 

 
 
 

Colle del Telegrafo aperto sin dalle 5,30 fino a settembre il sabato e la domenica.

on .

 L’assessore Marchegiani: “Una scelta che risponde alle istanze di tanti cittadini e fotoamatori”

 

“Il parco di Colle del Telegrafo apre all’alba da questo fine settimana. In concomitanza con l’ora legale e fino a tutto settembre, abbiamo deciso di adottare un orario speciale per questa straordinaria area verde cittadina, recuperata alla fruibilità. Molti fotografi professionisti e amatoriali ci hanno chiesto di poter utilizzare la formidabile vista che il parco offre, per fare fotografie non solo ai tramonti, così abbiamo deciso di assecondare tali istanze, fissando alle 5.30 di ogni sabato e domenica l’apertura del parco.

Si tratta di un provvedimento attuabile senza particolari disagi, visto che ad occuparsi dell’apertura e chiusura dei nostri parchi è Attiva, che ha già orari simili per assolvere agli altri servizi, così sarà possibile vivere il Colle del Telegrafo in questo speciale modo.

Da quando lo abbiamo riaperto tantissimi hanno scoperto il fascino di quella che è una delle zone più belle e identitarie della città, dotato di una vista davvero eccezionale sia sulla costa, che sull’entroterra e le nostre due montagne. L’area è attrezzata, dotata di parcheggio e facilmente raggiungibile da Strada Colle Marino, un piccolo viaggio romantico o alla scoperta del nostro paesaggio, che si potrà fare ora anche alle prime luci dell’alba e fino al tramonto”. 

 

Pescara,  30 marzo 2019

 

L’assessore a Verde Pubblico e Parchi

Paola Marchegiani