PIAZZA ITALIA

Lo screening di massa del fine settimana al centro PescaraFiere

on .

L’assessore Seccia: <Dati incoraggianti, i pescaresi stanno collaborando>       

 

<I risultati che emergono da questo nuovo week-end dello screening di massa riempiono il cuore di speranza. E’ il segno che gran parte dei pescaresi con senso di responsabilità sta adottando  i comportamenti anti-contagio che da settimane non ci stanchiamo mai di ricordare>. L’assessore comunale alla Protezione Civile Eugenio Seccia ha commentato così i dati che, a poche ore dalla conclusione dei test rapidi presso il centro PescaraFiere di Via Tirino, stanno facendo emergere un calo percentuale dei soggetti risultati positivi al virus. Il dato ufficioso riporta infatti 3089 test eseguiti, con 16 positivi, il definitivo si avrà solo in tarda serata.

 <A quanti scoprono di essere asintomatici – ha continuato Seccia – chiedo di essere collaborativi se davvero vogliamo puntare a uscire da questa maledetta pandemia>.

La due giorni di attività per l’esecuzione dei tamponi antigenici è andata avanti secondo una procedura di efficienza ormai consolidata, senza far registrare lunghe attese, se non di qualche minuto.
<Ringrazio tutto il personale sanitario e parasanitario – ha concluso l’assessore – la Protezione civile comunale che ha gestito tutta la parte logistica, soprattutto mi congratulo con i tanti volontari che senza alcuna forma di retribuzione sono qui il sabato e la domenica e tolgono tempo a se stessi e alle famiglie. Sono quelli che non pensano a protestare su ogni cosa, ma a dare un contributo. Credo rappresentino un esempio per tutti noi. Ora andiamo avanti con determinazione per il piano vaccinazioni, per il quale potrebbe rivelarsi utile il modello organizzativo che abbiamo usato per gli screening. Ognuno faccia la sua parte e ne usciremo>.  

 

Pescara, 14 marzo 2021

                    

A Borgo Marino Sud un centro di aggregazione per la terza età

on .

Sono iniziati i lavori per la realizzazione di un centro sociale per anziani a Borgo Marino Sud. Si tratta di un progetto, finanziato con fondi del Bando delle Periferie, che punta, in prospettiva, a promuovere la socialità in un quartiere prettamente residenziale, che non ha disponibilità di grandi spazi di aggregazione. Un edificio di servizio, dunque, collocato all'interno di un lotto di terreno di circa 400 metri quadri, all'angolo tra via Thaon de Revel e via Pigafetta, oggi utilizzato come area di sosta. Lo stabile occuperà indicativamente 180 metri quadri.       

"Sono due gli aspetti che qualificano questo progetto - sottolinea l'assessore ai Lavori Pubblici, Luigi Albore Mascia - la sua funzione sociale e la grande flessibilità. Si tratta infatti di una struttura che, nel corso del tempo, potrà facilmente essere adeguata con il mutare delle esigenze".

L'idea è quella di avviare un processo di sperimentazione che utilizzi un sistema costruttivo innovativo, realizzato con struttura portante in legno e caratterizzato da elevate prestazioni meccaniche, basso consumo energetico, ottimi livelli di sicurezza al fuoco e al sisma, comfort acustico, durabilità nel tempo e costi analoghi a quelli dell’edilizia tradizionale.

Il fabbricato sarà realizzato con pareti modulari di legno su un basamento in cemento armato rialzato dal piano stradale, composto da due volumi a pianta rettangolare connessi da un elemento di disimpegno, con una superficie lorda pari a circa 115 mq., ed un pergolato ligneo sul lato sud del fabbricato con funzione di schermo solare, con superficie di circa 34 mq.

All'interno sale ricreative e di lettura, punto ristoro con disponibilità di cibi non cucinati e servizi: tutto accessibile anche a persone con diminuite capacità motorie.

I lavori hanno un costo complessivo di 280.000 euro finanziato per la quasi totalità con fondi statali.

"Sarà un modo per qualificare una zona residenziale che custodisce le radici della nostra città - conclude l'assessore Albore Mascia - favorendo in prospettiva le possibilità di incontro all'interno di una struttura fruibile,  di facile accesso e realizzata con principi di avanzata ecocompatibilità. Questo centro sociale è un messaggio positivo e di speranza che vogliamo offrire a tutta la città in un momento particolarmente complesso".

L'impatto del cantiere con la viabilità dovrebbe essere abbastanza modesto, in ogni caso è stato disposto il divieto di transito sosta e fermata sull'area interessata.  I lavori dovrebbero concludersi entro il mese di giugno.

 

Pescara, 20 gennaio 2021      

Progetto "Refurbish Ninja": via ai corsi di formazione gratuiti

on .

L’assessore Sulpizio: <A braccetto cultura della sostenibilità e formazione>        

 

E' stato pubblicato, sul sito online istituzionale del Comune di Pescara, l'Avviso pubblico per la selezione di 60 giovani under 35, che vivono situazioni di marginalità, finalizzato all'accesso ai corsi di formazione gratuiti indetti nell’ambito del progetto “Refurbish Ninja: sapere, saper fare e saper essere riciclando le tecnologie per un futuro sostenibile”.
“Refurbish Ninja”, promosso dall’Associazione Culturale telematica Metro Olografix, in collaborazione con la Società Cooperativa “Melting Pro Learning”, è sostenuto dal Comune di Pescara in quanto ente beneficiario del finanziamento attribuito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’attuazione del programma denominato “Programma per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie della città di Pescara”. Nello specifico, il progetto Refurbish Ninja mira a proporre azioni di riqualificazione urbana a partire dalla cultura e dallo sviluppo di capacità personali e professionali, come elementi di crescita locale, impulso alla competitività e resilienza urbana. In linea con le attuali politiche europee, si punta quindi a investire in maniera intelligente nell’innovazione dei processi e nella formazione per affrontare le sfide presenti della società.

<Questa iniziativa - ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali, Adelchi Sulpiziosviluppa alcuni importanti obiettivi: oltre ad alimentare la cultura del riciclo di apparecchiature elettroniche dismesse, con tutta la conseguente ricaduta di carattere ambientale e di incentivo alla sostenibilità delle attività produttive, il progetto prevede corsi che hanno lo scopo di favorire la formazione dei giovani in ambito digitale e informatico, quindi di dar vita a una vera e propria palestra per l’avviamento al lavoro. Tutto questo ci gratifica, perché sono queste le opportunità che l’attualità ci chiede. Mi auguro che i partecipanti siano numerosi>.

 I candidati possono concorrere alla selezione per la frequenza dei seguenti corsi di formazione:

·        laboratorio di riciclo di materiali elettronici ed informatici, elettronica di base e coding destinato a n.20 ragazzi, della durata di 100 ore;

·        2. laboratorio di storytelling digitale destinato a 20 ragazzi, della durata di 50 ore;

·        3. laboratorio interattivo di utilizzo consapevole dei social network destinato a 20 ragazzi, della durata di 40 ore.

Le modalità di accesso ai corsi e le schede necessarie, da compilare, sono pubblicate sul sito istituzionale del Comune di Pescara (www.comune.pescara.it).

 

Pescara, 1 febbraio 2021       

Prorogata fino al 28 febbraio l’attività didattica a distanza

on .

Interessati gli alunni delle scuole dell’Infanzia,

della Primaria         e delle Secondarie di primo grado, esclusi i bambini degli asili-nido       

 

 

Stop alle lezioni in presenza fino al prossimo 28 febbraio. E’ quanto è scaturito dal tavolo tecnico cui hanno partecipato nel pomeriggio il manager della Asl Vincenzo Ciamponi, la dirigente dell’Ufficio scolastico Maristella Fortunato, i sindaci di Pescara, Carlo Masci, di Spoltore, Luciano Di Lorito, il vicesindaco di Montesilvano Paolo Cilli e il primo cittadino di Città Sant’Angelo Matteo Perazzetti. Il provvedimento formalmente assunto in queste ore proroga fino a fine mese la scadenza temporale del provvedimento, che aveva già riguardato le attività scolastiche da lunedì 8 febbraio scorso fino alla giornata di domani. La Didattica a distanza interesserà dunque la scuola dell’Infanzia, la scuola Primaria  e le secondarie di Primo Grado; esclusi gli Asili-Nido, in quanto, a detta dei responsabili medici della Asl presenti questa sera, in quella fascia d’età gli effetti del Covid sono marginali.

<La situazione che ci è stata illustrata dai medici  è delicatissima – ha detto il sindaco di Pescara Carlo Masci – perché la variante inglese del Covid ci sta colpendo in maniera importante e il mondo della scuola può rappresentare un veicolo importante di espansione sia in entrata che in uscita, nel senso che i bambini possono inconsapevolmente contagiare familiari e anziani o, al contrario, portare il virus a scuola. Dobbiamo provare a fermare la pandemia e questo è il modo di farlo. Ci allineiamo quindi alla “zona rossa” regionale, perché la Asl ci ha chiesto espressamente questa misura, confermando quindi che la decisione assunta prudenzialmente dal Comune di Pescara dieci giorni fa fosse quella giusta, anticipatoria delle indicazioni che oggi ci sono state trasferite. Tanto è vero che i colleghi di Montesilvano, Spoltore e Città Sant’Angelo assumeranno da stasera, a loro volta, analoghi provvedimenti>.

 

Pescara, 15 febbraio 2021