PIAZZA ITALIA

Il sindaco Masci sul futuro del centro sportivo Le Naiadi:

on .

<La Regione faccia presto per l’affidamento definitivo. Il Comune è pronto a fare la sua parte per tutelare un luogo-simbolo>       

 

Sul futuro del centro sportivo Le Naiadi, alle prese col nodo scorsoio dell’indisponibilità dell’attuale gestore a riaprire gli impianti e, di fatto, a portare avanti l’attività, il sindaco di Pescara Carlo Masci si è rivolto al Governatore della Regione, Marco Marsilio: <E’ora che la Regione, da lei autorevolmente presieduta e con una particolare attenzione ai temi che sono tanto importanti quanto prioritari, proceda alla soluzione della questione dell’affidamento definitivo de Le Naiadi, ponendosi al di sopra di contrasti estemporanei e di disaccordi che non hanno ragion d’essere. Non è più il tempo di procrastinare una scelta che preservi il passato, custodisca il presente e trasmetta al futuro il bene de Le Naiadi e la sua eredità fatta di cultura, sport e socializzazione. Non possiamo far spegnere le potenzialità già dimostrate, non dobbiamo mancare a un nostro preciso dovere di operare per il giusto e per l’utile>. 

Il primo cittadino del capoluogo adriatico ha sottolineato l’importanza che il centro turistico sportivo ha assunto nel tempo, essendo stato teatro di prestigiose gesta sportive, con  protagonisti quali il dream-team della pallanuoto, che vinse tutto ciò che c’era da vincere a livello internazionale, o Federica Pellegrini che stabilì a Pescara il record mondiale, per continuare con manifestazioni di spettacolo quali il Festival Jazz; tutti  eventi che hanno proiettato in modo straordinario l’immagine di Pescare e dell’Abruzzo nel mondo.

<Il Comune di Pescara è pronto a fare la sua parte - ha concluso Carlo Masci -  partecipando a qualsiasi tavolo che la Regione Abruzzo convocherà per il rilancio di un centro sportivo che ha tutte le caratteristiche per diventare la Coverciano del nuoto>.

 

Pescara, 23 febbraio 2021

                    

Concorso di Idee per l’illuminazione della Sala Consiliare

on .

La Sala Consiliare del Comune di Pescara avrà presto un nuovo impianto di illuminazione che ne valorizzerà l’immagine istituzionale e il profilo architettonico.
È l’obiettivo cui si punta attraverso lo strumento del Concorso di Idee indetto in questi giorni. <Il ricorso a un avviso rivolto a professionisti e imprese del settore - ha detto il presidente del Consiglio comunale Marcello Antonelli, che ha promosso l’iniziativa  -  rientra nel più ampio progetto di  adeguamento della sala, che comprende, tra gli altri, la realizzazione del cablaggio strutturato per migliorare la rete digitale. È a mio avviso anche un’opportunità per gli operatori locali del settore dell’illuminotecnica, e per gli architetti specializzati in questo ambito, di dare un contributo importante alla città lasciando un’impronta, non solo professionale, in un luogo identitario per tutti i pescaresi e non solo per chi viene eletto a rappresentare il popolo>. I concorrenti dovranno inoltrare una proposta ideativa che miri a migliorare il sistema di illuminazione, assicurando un risparmio energetico ed esaltando le caratteristiche artistiche e monumentali della Sala Consiliare. Tra queste, in particolare, vi sono gli otto pannelli dipinti a olio su tela, opera del pittore Luigi Baldacci, che raccontano la storia di Pescara. L’ente che gestirà la procedura è la società partecipata del Comune “Pescara Energia”; la scadenza per presentare domanda di partecipazione è il 21 giugno 2021 (ore 12). Informazioni e documentazione sono reperibili sul sito istituzionale del Comune di Pescara (
www.comune.pescara.it) alla sezione “news”.      

 

Pescara, 22 aprile 2021

Presentazione del "Progetto GO.l.e.n.a life, empowerment, nature, activism"

on .

E' stato , nel corso di una conferenza stampa in programma presso la sala Giunta del Comune di Pescara, il “Progetto GO.l.e.n.a life, empowerment, nature, activism”. L’attività interverrà nel contesto specifico dell’area fluviale e in particolare della golena (da cui il nome del progetto) del fiume Pescara e del percorso ciclopedonale che risale la foce sino allo sbocco in mare. Si intende valorizzare il rapporto simbolico e identitario che lega il fiume Pescara alla città e ai cittadini, sul quale appare fondamentale puntare per lo sviluppo territoriale. Sarà selezionato un gruppo di 20 giovani pescaresi, tra i 18 e i 35 anni, da coinvolgere, attraverso l’attivazione di borse lavoro/formazione, nello sviluppo di un piano di riqualificazione dell’area che prevede, tra gli altri,  anche la creazione di un Ecomuseo Fluviale (percorsi di rigenerazione urbana, ambientale e culturale).       

I giornalisti sono invitati a partecipare.

 

Pescara, 24 maggio 2021      

Presentata la 5a edizione del “Mese dell’Affido e dell’Accoglienza 2021”

on .

A giugno si terranno attività di sensibilizzazione, culturali e di  formazione        

 

Gli assessori alle Politiche Sociali Adelchi Sulpizio e alle Politiche per la Famiglia Mariarita Paoni Saccone nel corso della conferenza stampa presso la Sala d’Annunzio dell’Aurum di Pescara hanno presentato e dato il via alla 5^ edizione del “Mese dell’Affido e dell’Accoglienza”.

Da cinque anni il Comune si adopera durante tutto il mese di ottobre, oggi spostato a giugno per esigenze legate alle norme anti – Covid, per promuovere una cultura pro-attiva del sociale che passa attraverso la sensibilizzazione, il reperimento e la formazione di famiglie che sostengono altre famiglie con minori, rispondendo alle declinazioni dell’accoglienza secondo le proprie realistiche risorse. Le famiglie possono offrire il proprio tempo e la propria disponibilità e scoprire il valore di un gesto di solidarietà.

Quest’anno in particolare l’assessorato alle Politiche Sociali e l’Assessorato alle Politiche per la Famiglia, con gli operatori dell’Equipe Territoriale per l’Adozione e l’Affidamento familiare del Comune di Pescara,  promuovono la diffusione del “Fiocchino dell’Affido”, con i colori ARANCIONE e VERDE, durante il mese di giugno 2021, allo scopo di identificare la promozione dell’Affido Familiare e invitare gli operatori, le persone, cittadini e le famiglie ad indossarlo. Anche il ponte Flaiano sarà colorato dei medesimi colori durante tutta la durata degli eventi.

L’Affido Familiare è un intervento mirato a favorire l’accoglienza temporanea di minori all’interno di un nucleo familiare affidatario quando la famiglia di origine si trova, per motivi diversi, in un situazioni di particolare difficoltà che la porta, temporaneamente, a non essere in grado di occuparsi dell’educazione e delle necessità materiali ed affettive dei propri figli. In questi casi è necessario attivare un percorso di sostegno, che si può concretizzare in diverse forme di aiuto al bambino o al ragazzo o alla sua famiglia: l’Affido familiare è una delle possibilità.

Il comune di Pescara ha inserito nelle Politiche Sociali, accanto all’Affido Familiare, una nuova modalità di supporto e sostegno alle famiglie fragili. L’Affiancamento Familiare ha l’obiettivo di sostenere famiglie che vivono un periodo di difficoltà nella gestione della propria vita quotidiana e nelle relazioni educative con i figli. L’Affiancamento Familiare ha la peculiarità di porsi in un’ottica di prevenzione spostando la centralità dell’intervento dal bambino all’intero nucleo familiare: una famiglia solidale sostiene ed aiuta un’altra famiglia in temporanea difficoltà, coinvolgendo tutti i componenti di entrambi i nuclei.

 

Il programma delle attività
In programma, una serie di iniziative che partiranno il 4 giugno, con la Festa delle Famiglie che si terrà alle 16.30 al Centro Polivalente Britti, sino al 29 giugno. E’ prevista la realizzazione di eventi culturali, convegni con esperti, testimonianze, incontri, dibattiti, sui temi dell’Adozione, Affido familiare ed Accoglienza, totalmente gratuiti. (ricordiamo il webinar a cura dell’Associazione Famiglie per l’Accoglienza sull’esperienza di affido familiare
, webinar a cura della Fondazione Caritas Onlus sulla povertà educativa, webinar con il dottor Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva,autore del libro “mentre la tempesta colpiva forte: quello che noi genitori abbiamo imparato in tempo di emergenza”).  Le iniziative culmineranno il 25 giugno ore 20.00 con l’importante evento spettacolo  conclusivo  “Interno 8 Affido sotto le Stelle” che si svolgerà nel Piazzale Michelucci dell’AURUM, all’interno del programma televisivo condotto da Paola De Simone, dal giornalista Luca Pompei e dall’attrice Tiziana Di Tonno.

Ospiti del programma Niccolo’ Agliardi, cantautore, compositore e genitore affidatario, autore del libro sul tema "Per un po'. Storia di un amore possibile”, e Setak, cantautore abruzzese dal respiro internazionale, fresco di pubblicazione del nuovo disco “Alestalé”.

 

<E’ importante sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’affido e dell’accoglienza. Ormai da 5 anni il Comune di Pescara promuove il Mese dell’Affido e dell’accoglienza – sostiene l’assessore alle Politiche Sociali Adelchi Sulpizio - Per questo abbiamo dedicato un intero mese all’anno per poter spiegare cosa vuol dire accogliere un minore in una situazione di disagio e supportare la famiglia di origine a superare questo momento, grazie al gesto solidale delle famiglie affidatarie. Inoltre mi preme sottolineare l’ottimo lavoro svolto dall’equipe “Affido” dei Servizi Sociali, coordinata dalla Dott.ssa Liviana Leone. Il percorso che si intraprende con l’affido è molto ben organizzato e monitorato con corsi di formazione e colloqui di valutazione dell’intera Equipe “affido”, coadiuvata dalle psicologhe dei consultori UCIPEM e CIF. Importante è il supporto fornito dalle associazioni del Terzo settore riguardo alle tematiche di sensibilizzazione e promozione dell’affido. L’obiettivo è valutare le situazioni delle famiglie di origine e le attitudini e la disponibilità della famiglia affidataria per accompagnarle nell’intero percorso. Per essere più presenti, i Servizi Sociali hanno predisposto una nuova modalità di supporto e sostegno alle famiglie fragili ovvero l’affiancamento familiare, che consente ad entrambe le famiglie, quella di origine e quella che accoglie il minore, di fare un percorso più improntato sull’integrazione di entrambi i nuclei familiari. Questa forma più leggera di aiuto tra famiglie può prevenire situazioni di disagio ben più gravi>.

 

<A differenza dello scorso anno - ha affermato l’assessore alle Politiche delle Famiglia Mariarita Paoni Saccone – quest’anno ho avuto l’intuizione di voler introdurre un collegamento tra il Mese dell’Affido e la Cultura. Nel programma vi è infatti l’appuntamento del 12 giugno, ossia due laboratori didattici per bambini dai 6 anni in su che si terranno presso il Museo delle Genti d’Abruzzo. Sono opportunità che hanno l’obietttivo di avvicinare le famiglie affidatarie e non alle offerte formative e culturali dedicate ai più piccoli, e che il Museo già propone agli utenti. Credo quindi che la sinergia tra cultura e famiglie sia molto positivo. Ringrazio gli operatori del Centro Servizi Famiglie del Comune di Pescara, i consultori CIF e UCIPEM e le mediatrici familiari AIMeF del Centro della mediazione familiare “Prospettive”, che hanno reso possibile la realizzazione dei laboratori sulla genitorialità  destinati alle famiglie adottive ed affidatarie - prosegue l’assessore - Colgo l’occasione per invitare la cittadinanza ad utilizzare tutti i servizi gratuiti erogati a favore delle famiglie pescaresi all’interno del Centro Servizi Famiglie, mirati al supporto della genitorialità>.

 

 

 

 

Partecipano alla realizzazione del mese dell’Affido
Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento: Regione Abruzzo, ASL, Tribunale di Pescara, Tribunale per i Minorenni d’Abruzzo, Ordine Degli Assistenti Sociali della Regione Abruzzo,  Centro Servizi Famiglie, Consultorio CIF, Consultorio UCIPEM,  Centro per la Mediazione Familiare “Prospettive”, Fondazione Caritas Onlus e Caritas Diocesana,   Ass.ne Famiglie per l’Accoglienza, Ass.ne Stella Del Mare; Centro Studi sociali sull’Infanzia e l’Adolescenza don Silvio De Annuntiis”  di Pineto; Museo delle Genti D’Abruzzo e non da ultimo tutte le famiglie  adottive, affidatarie ed affiancanti che quotidianamente con la loro scelta testimoniano la bellezza dell’Accoglienza.

 

Pescara, 28 maggio 2021