PIAZZA ITALIA

Presentato il Piano estivo dei parcheggi temporanei per il 2021

on .

1800 stalli aggiuntivi per turisti e residenti per la stagione balneare della ripartenza
 

Torna a Pescara il Piano estivo dei parcheggi 2021, che coprirà il periodo dell’intera stagione turistico-balneare, quindi dal primo di giugno al 15 settembre prossimi. L’amministrazione comunale, sulla base dei riscontri favorevoli avuti negli anni scorsi da parte di turisti, residenti e operatori economici,  ripropone una formula che determinerà indubbi vantaggi in ordine alla viabilità, alla sosta, all’ordine pubblico e alla tutela ambientale durante il periodo più intenso dell’anno sul fronte delle presenze in città. La mission specifica del Piano resta, comunque, quella di incentivare e regolare l’afflusso, il più ordinato e sicuro possibile,  ai lidi della costa pescarese, che conta più di cento concessioni.

L’estate 2021 si caratterizza inoltre per essere quella della auspicata ripartenza economica, oltre che sociale, dopo un anno di limitazioni determinate dalla pandemia, con tutte le conseguenze economiche che questo ha determinato per i titolari di impresa. Il Piano estivo dei parcheggi 2021 ha evidentemente la finalità di favorire misure utili in questo senso attraverso l’istituzione - dal primo di giugno e fino 15 settembre - di una rete integrativa di parcheggi a pagamento a ridosso della riviera, sia a nord che a sud, che sia funzionale agli spostamenti e alla ripresa delle attività di ristorazione e quindi all’accesso agli eventi di spettacolo e sportivi.
Per l’estate 2021 gli stalli a disposizione per la sosta temporanea saranno complessivamente circa 1800, di cui 1000 sulla strada-parco (via Castellamare Adriatico), 500 sul lungomare sud (Lungomare Cristoforo Colombo – Via Barbella) e 300 sull’area ex Enaip. Nel dettaglio, queste sono le disponibilità di piazzole di sosta:

a nord: 365 parcheggi lato mare a pagamento, mentre dei 277 posti sul lato monte, soltanto 138 saranno a pagamento e rinvenienti dal confine di Montesilvano a via Solferino, riservando parcheggi liberi, ossia non a pagamento, all’uso dei residenti nella quota che segue: 51 nel tratto via Solferino-via Cavour, 60 nel tratto via Cavour-via Muzii e 28 nel tratto via Muzii-Piazza I Maggio;

a sud: 178 parcheggi lato mare a pagamento, mentre invece dei 68 parcheggi lato monte soltanto 38 saranno a a pagamento e rinvenienti tra lo stabilimento balneare Lido Azzurro e Ippo Beach Club, riservando parcheggi liberi, ossia non a pagamento, all’uso dei residenti come segue: 30 nel tratto via Vespucci-via Pepe.

È importante sottolineare quindi come l’avvio del sistema estivo non arrecherà  disagi alla popolazione residente, che avrà comunque la disponibilità di piazzole di sosta gratuite a ridosso delle proprie abitazioni, secondo quanto disposto dai regolamenti comunali. Allo stesso modo non verrà apposta alcuna restrizione al mercato rionale del mercoledì su via Castellammare Adriatico. Si rende noto inoltre che gli abbonamenti in essere per la sosta non temporanea non sono validi per accedere alla rete delle aree di parcheggio estive.

 

<Mi auguro che nell’anno della Bandiera Blu, che abbiamo atteso per decenni e che ora abbiamo finalmente conquistato – ha detto il sindaco Carlo Masci - anche sul fronte dei servizi non solo gli amministratori, ma anche i cittadini, sappiano dimostrare senso civico nel rispetto delle regole e del buon comportamento. È una stagione estiva troppo importante per noi e tutti dobbiamo dare il nostro contributo con il massimo impegno. Sono convinto che le presenze aumenteranno nella nostra città ed è quindi importante dimostrarsi in grado di offrire la migliore accoglienza possibile>.

 

Per l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti, Luigi Albore Mascia, <anche quest’anno dobbiamo farci trovare pronti per la stagione estiva. Abbiamo profuso il massimo sforzo per questo piano di sosta temporanea ma è altrettanto vero che abbiamo potuto contare anche sulla forza delle esperienze positive degli anni scorsi per organizzare questo servizio. La conquista della Bandiera Blu è un bel segno e quindi dobbiamo essere a maggior ragione all’altezza delle sfide che attendono la nostra Pescara>.

Nel corso della conferenza stampa sono state infine preannunciate due ulteriori e importanti novità. La prima riguarda l’estate già alle porte: è infatti al vaglio dell’amministrazione e degli uffici preposti l’introduzione in tre o quattro week-end - tra luglio e agosto 2021 – di  un’isola pedonale sul lungomare nord, tra viale Muzii e largo Mediterraneo (Nave di Cascella); riguardo al prossimo anno, quindi all’estate 2022, è in corso uno studio che mira a rendere a pagamento la sosta per una quota degli stalli posti sul lungomare Nord, questo alla scopo di favorire una migliore fruibilità della “passeggiata”  e incentivare il concetto di “rotazione” della sosta, che viene abitualmente disatteso.
  

 

Alla conferenza stampa di questa mattina erano presenti il presidente di Pescara Multiservice (che curerà il servizio) Benedetto Gasbarro, il direttore della società in house providing del Comune, Giovanni Cozzi, e il dirigente comunale Giuliano Rossi.

 

 

Pescara, 27 maggio 2021

 

Rampigna, sì della Giunta alla riqualificazione.

on .

Diodati: “Un nuovo campo, un museo e non solo sport nel futuro della struttura”

 

Sì della Giunta Comunale al progetto per la riqualificazione attraverso opere di risanamento conservativo, l’impianto sportivo di proprietà comunale denominato “Renato Curi”, meglio conosciuto come “Rampigna”,

 

 

“Si tratta di un impegno preso con la città che pratica e promuove lo sport – così l’assessore allo Sport Giuliano Diodati– L’impianto deve tornare a vivere, la sua posizione centralissima all’interno della città lo rende l’unico impianto facilmente raggiungibile con la maggior parte dei mezzi pubblici, oltre che dalla viabilità ciclabile, pertanto facilmente fruibile da parte delle giovani generazioni, dedite alle attività sportive. La sua storia è da sola una ragione più che valida dell’esigenza di riportarlo in piena attività, un passato glorioso a cui vogliamo dare un futuro nuovo.

Le opere da realizzare consistono nella riqualificazione della struttura sportiva, finalizzata alla restituzione alla comunità di un impianto con caratteristiche versatili, sia per lo svolgimento di attività sportive, sia di eventi culturali. Abbiamo dunque approvato il Progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento, per un importo complessivo di 800.000 euro e con l’intenzione di avviare il processo già nel 2018.

Il progetto è già pronto, prevede la realizzazione di un nuovo campo di calcio in erba sintetica, il rifacimento delle tribune e degli spogliatoi e nuovi sotto servizi. Stiamo pensando anche alla memoria di questo storico campo, inserendo nel progetto anche un museo dedicato alla storica squadra di calcio Strapaesana, mito nel Dopoguerra. Sport e non solo sport ci saranno anche gli eventi nella nuova vita del Rampigna: posizione e logistica lo rendono candidabile ad ospitare concerti e iniziative anche di altra natura, valorizzando ancora di più la porzione di città dove storicamente sorge

 

Pescara, 1 ottobre 2018

 

 

 
 
 

Rifacimento del manto stradale e della segnaletica orizzontale a costo zero per il Comune (in via Bixio, Via Berardinucci e Via Pisano)

on .

Via Bixio, Via Beradinucci e Via Pisano: sono tre strade che intersecano viale Giovanni Bovio e Via Raffaello e che nei prossimi giorni si presenteranno rinnovate e più funzionali per automobilisti e pedoni. Si è infatti provveduto alla scarifica e, successivamente, alla posa di un nuovo manto d’asfalto, il tutto ad opera delle imprese che nelle scorse settimane avevano effettuato interventi per i sottoservizi.
Si tratta di un’operazione a costo zero per l’amministrazione, nel contesto delle nuove modalità di rapporto contrattuale con le ditte specializzate in reti per pubblici servizi. Non meno importante è anche l’aspetto relativo alla realizzazione della nuova segnaletica orizzontale.
      

<Andiamo avanti in questa direzione – ha detto l’assessore Adelchi Sulpizio – come già  avvenuto di recente in analoghe situazioni a Pescara. Le imprese devono infatti procedere al rifacimento dell’asfalto, mentre l’unità di controllo presso l’ufficio comunale Manutenzione Strade, coordinato da Luca Pescara, ha la responsabilità di verificare che tutto proceda secondo gli accordi. È un modus operandi che abbiamo introdotto fin dall’insediamento di questa amministrazione. Prossimamente procederemo a ulteriori ripristini>.

Pescara, 20 aprile 2021 

Tutto pronto al Pescara Fiere per il piano vaccinale

on .

 

È tutto pronto al centro Pescara Fiere di via Tirino per accogliere le attività del Piano vaccinale che in questi giorni avrà una decisa accelerazione, secondo gli impegni assunti dalla Asl di Pescara. Questa mattina si è infatti tenuto un altro sopralluogo, alla presenza dell’assessore della Protezione Civile Eugenio Seccia, per seguire il lavoro di allestimento degli spazi, all’interno dei padiglioni, dove verranno organizzate le aree di “attesa”, “somministrazione” e quindi “osservazione post-somministrazione”; lo stesso dicasi per le fasi di check-in e check-out. La Protezione civile sta inoltre definendo i “percorsi” che l’utenza dovrà seguire, con l’utilizzo di transenne e linee orizzontali di demarcazione, lo stesso vale anche per ogni singola postazione dedicata.
<Siamo in grado di consegnare già da domattina la struttura nella sua piena funzionalità - ha detto l’assessore alla Protezione civile Eugenio Seccia – L’auspicio è che ora vengano consegnate dal livello centrale le dosi di vaccino annunciate, e non abbiamo al momento alcun motivo per pensare che ciò non avvenga>.        

Domani, presso il Pala Becci al porto turistico, continueranno le vaccinazioni degli ultraottantenni del 2° elenco (che si sono prenotati nel mese di febbraio) e di coloro che sono stati contattati per il così definito “richiamo”. Da giovedì entrerà invece in funzione, sempre per i prenotati del secondo elenco, anche la struttura di via Tirino. Il Pescara Fiere sarà un centro vaccinale con 12 postazioni, più 4 per i medici di base, per effettuare anche fino a 1.500 somministrazioni al giorno.

Pescara, 23 marzo 2021