PIAZZA ITALIA

Intitolazione Largo Valterio Cirillo, ex consigliere comunale di Pescara. Si suicidò nel 1993 in quanto coinvolto in una inchiesta giudiziaria da cui, dopo il suicidio, risultò totalmente estraneo. Non tutti sono afflitti dalla Sindrome di Norimberga.

on .

Si chiama Largo Valterio Cirillo da oggi la piazzetta antistante il Palazzo ex Inps, sede degli Uffici comunali, dove una cerimonia di intitolazione ha preceduto gli interventi di un palco istituzionale e di voci provenienti dal mondo della giustizia, per ripercorrere la storia di Cirillo, morto nel 1993 a seguito del coinvolgimento del suo nome nell'ambito delle indagini relative a Tangentopoli, da cui uscì completamente estraneo. (CONTINUA)

SI CONTINUA A BUTTARE GIU' LA CITTA'....C'E' UN ASSORDANTE SILENZIO DA PARTE DEGLI AMMINISTRATORI!!!!!!!!!!

on .

Questa rivista è stata ritrovata quattro anni fa....pubblicata nel 1949 quando al Comune di Pescara avevano anche i soldi per pubblicare un po' della storia della città....oggi, distrattamente, spero che sia solo per distrazione, si fanno buttare giù...la stazione di Porta Nuova (dieci anni fa), che era del 1882, la centrale del latte (più o meno 5 anni fa) che era degli anni '20, e qualche mese fa la Filanda Giammaria, dell'inizio del '900.....MA IMPERTERRITI (SEMPRE DISTRATTAMENTE) SI CONTINUANO A BUTTARE GIU' EDIFCI. Che dire? Che è perfettamente inutile in questa città parlare della salvaguardia della stratificazione urbana, della natura antropologica della città e della sua dinamica evolutiva. BUTTIAMO E RICOSTRUIAMO.

Pescara. Firmata dal Sindaco Alessandrini l' ordinanza di sgombero per il mercato dei senegalesi dall'area di risulta.

on .

Dopo vent'anni d'insediamento abusivo, il mercato dei senegalesi che albergava in pessime condizioni igieniche e senza alcune norma di sicurezza nell'area di risulta a Pescara, verrà smantellato  dalle forze dell' ordine ponendo fine anche all'illecito commercio di migliaia di articoli contraffatti di firme tra le più note del mercato internazionale.  Il Sindaco della città di Pescara Marco Alessandrini ha firmato l'ordinanza  in merito, disponendo  “l’immediato allontanamento di tutti i soggetti e la contestuale bonifica della zona. L’ultimo sopralluogo l’11 luglio scorso, da parte di Polizia e Polfer, ha rilevato una situazione pericolosa, con numerose bancarelle dotate di energia elettrica e collegate tra loro con allacci di fortuna, senza nessuna regola di sicurezza per gli impianti. Nell’area insiste anche una struttura prefabbricata adibita ad abitazione dove vengono cucinate vivande utilizzando bombe di gas, con costante pericolo”.

L' attuale provvedimento esecutivo  giunge dopo l'incontro ad ottobre 2014 con  i rappresentanti cittadini dell'etnia senegalese in merito alle sorti del mercato e dopo aver loro comunicato  già in quell'occasione i prossimi progetti di sistemazione e valorizzazione della zona.

 Doriana Roio