PIAZZA ITALIA

Nuova rotatoria ai Colli, al via il cantiere

on .

Inizierà domani mattina, giovedì 4 marzo, il posizionamento della segnaletica temporanea e delle delimitazioni dell'area di cantiere all'incrocio tra via Monti di Campli, via delle Rose e strada vecchia della Madonna. Da lunedì la Prorec inizierà in quel punto la realizzazione di una rotatoria che dovrebbe rendere più sicuro uno degli incroci considerati più a rischio in città.      

Si tratta di lavori che la ditta esegue, totalmente a proprio carico, nell'ambito di un accordo di programma che porterà alla nascita di un'area commerciale con fast food che prevede un ulteriore incremento dei flussi di traffico.

"Con la ditta abbiamo concordato un cronoprogramma che prevede il completamento dei lavori 'prevedibilmente dopo la settimana di Pasqua - spiega l'assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia - Abbiamo voluto dare la precedenza alla parte pubblica del progetto, quella che cambierà in meglio la mobilità della zona, rispetto all'iniziativa privata e commerciale. La realizzazione di una rotonda consentirà una fluidificazione del traffico proveniente da tutte le direzioni; le auto saranno spinte a rallentare per dare la precedenza e immettersi nella rotatoria, e questo dovrebbe consentire di ridurre il rischio di incidenti che in quella zona è particolarmente alto. I cittadini dovranno sopportare qualche disagio per un mese e, come in altre occasioni, chiediamo pazienza, tenendo conto del fatto che si tratta di opere importanti e necessarie".

La circolazione in zona verrà sottoposta a una forte limitazione di velocità (10 km orari) per la sicurezza degli operai che lavorano nel cantiere, disposto anche il divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata su entrambi i lati delle tre strade, per quaranta metri dall'incrocio. Solo dopo aver terminato i lavori di viabilità potrà iniziare la realizzazione dell'area commerciale.

 

Pescara, 3 marzo 2021      

L’ingegner Pierluigi Carugno è il nuovo direttore generale del Comune di Pescara.

on .

L’ingegner   Pierluigi Carugno, pescarese classe 1962, è il nuovo direttore generale del Comune di Pescara. Il sindaco  Carlo Masci che lo ha scelto come manager ha voluto presentarlo ufficialmente a tutti i dirigenti nella Sala consiliare proprio nell’ultimo giorno dell’anno, in una breve cerimonia di passaggio di consegne con il predecessore  Tommaso Vespasiano. Per Carugno si tratta di un ritorno in un ambiente che ben conosce e dove ha
prestato la sua apprezzata opera professionale per un settennato, a partire dal periodo in cui era primo cittadino Carlo Pace.
«Questa esperienza – ha dichiarato – è per me di stimolo. Sono un uomo concreto che crede nella progettualità e negli obiettivi. So che qui c’è sia materiale umano di qualità, sia la voglia di fare, sia la consapevolezza di poter operare bene».
Il sindaco ha approfittato dell’occasione per ringraziare il suo staff, di cui ha messo in evidenza proprio quei caratteri che Carugno ritiene importanti per un proficuo lavoro. «La squadra funziona bene, è motivata e sa di poter lavorare al meglio per gli interessi della città. Io ne sono giustamente orgoglioso. In questi mesi impegnativi ho potuto riscontrare
la professionalità e la dedizione di tutti, in particolare in questa difficile fase pandemica che stiamo ancora attraversando. L’approvazione del bilancio in tempo utile, per il secondo anno di fila, è un’eloquente riprova che le cose non solo le facciamo, ma le facciamo pure per bene».
L’ingegner Carugno ha aggiunto che porterà la sua esperienza, anche di alto profilo internazionale, per far funzionare a pieno regime la macchina amministrativa di una città dinamica, sempre protesa per sua vocazione verso i grandi traguardi e i grandi progetti, ma anche con particolare attenzione al sociale.
Cenni biografici su Pierluigi Carugno su:
https://it.linkedin.com/in/carugno
Pescara, lì I gennaio 2021

Fosso Grande verso la totale riqualificazione con un contributo statale di ottocentomila euro

on .

Sarà un importante contributo dello Stato a consentire, nell'arco dei prossimi mesi, la messa in sicurezza strutturale dell'area di Fosso Grande e del cimitero di Colle Madonna, interventi importanti e attesi da anni, che consentiranno di lavorare su due contesti particolarmente critici del territorio comunale.      

"L'intervento di manutenzione straordinaria che abbiamo già effettuato, anche in accordo con il Comune di Spoltore - ricorda l'assessore ai Lavori Pubblici Luigi Albore Mascia - ci consentirà di partire con una programmazione già ben strutturata dei lavori. Dobbiamo tenere presenti due aspetti, che sono strettamente interconnessi anche dal punto di vista economico: quello, certamente principale, di opere che riguarderanno la riqualificazione strutturale delle opere idrauliche, per evitare danni e problemi ai residenti e alle attività della zona; quello di natura ambientale, che restituirà alla città un'area naturalistica importante, che potrà essere usata sia come collegamento funzionale sia per la promozione di un turismo green su cui è importante cominciare a ragionare".

Il progetto, che interverrà sull'alveo di Fosso Grande e nel tratto prospiciente il canile di via Prati,  prevede l'introduzione di salti o vasche di espansione e l'eliminazione di scarichi e manufatti abusivi che, oltre a creare problemi strutturali, possono essere fonte incontrollata di inquinamento. E' prevista l'eliminazione dell'ingente quantità di terreno che si è accumulata nel fosso e la pulizia della vegetazione, l'eliminazione dei rifiuti con riprofilazione degli argini. Parte dei lavori di pulizia e bonifica è già stata eseguita con la recente manutenzione straordinaria.

Il costo complessivo dell'opera è di ottocentomila euro, interamente finanziati.

"All'interno di questa operazione verificheremo poi la possibilità di riportare a nuova vita il percorso ciclabile, ormai da tempo non più utilizzabile - sottolinea l'assessore Albore Mascia - in modo da arrivare a una valorizzazione complessiva dell'area che ha grandi qualità dal punto di vista naturalistico e potrebbe rivelarsi strategica anche dal punto di vista della mobilità sostenibile".

Con ulteriori seicentomila euro sono stati finanziati i lavori di consolidamento e messa in sicurezza del cimitero di Colle Madonna.

"Va sottolineato il grande lavoro effettuato dai tecnici e dagli uffici comunali nella redazione dei progetti e nella messa a punto delle richieste di finanziamento. conclude l'assessore Albore Mascia - oggi per noi è essenziale riuscire ad intercettare finanziamenti statali ed europei, oltre che regionali, in modo da pesare il meno possibile sulle casse comunali anche per la realizzazione di opere di fondamentale importanza per la città".

 

 

Pescara, 27 febbraio 2021      

Parte la costruzione del primo tratto della Strada-Pendolo

on .

    

Il sindaco Masci presente questa mattina all’apertura del cantiere.  243 giorni è il tempo previsto per la realizzazione delle opere


Da oggi è attivo il cantiere della società Cogema, che dovrà realizzare il nuovo tratto della cosiddetta strada-pendolo; l’opera viaria collegherà l’incrocio semaforico tra via San Donato e via Rio Sparto con via Strada comunale Piana, congiungendosi a quest’ultima all’altezza di via Enzo Tortora. Si tratta di un passaggio fondamentale per il completamento di questa importante arteria, destinata a collegare vaste aree della città - dall’ospedale fino a coinvolgere via Pantini - snellendo notevolmente il traffico e  agevolando la mobilità sul territorio. La Società Cogema di Chieti, che ha presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa per la costruzione del “tratto PP7”, ha iniziato dunque da questa mattina l’attività di cantiere, una volta definita la procedura che ha riguardato anche la definizione dei processi di esproprio. Nel dettaglio, l’intervento consiste nella realizzazione ex-novo di un tratto stradale di collegamento tra Strada Comunale Piana e Via Rio Sparto, della lunghezza di circa 420 metri; e va a integrarsi con altri realizzati negli anni scorsi (tra via del Circuito-via Aterno-Lago di Capestrano e via Enzo Tortora).  Le aree interessate dal progetto esecutivo sono quindi tutte situate nella zona sud-ovest, limitrofe alle zone centrali della città, che per caratteristiche e ubicazione sono destinate a una completa trasformazione urbanistica finalizzata a realizzare un nuovo e diverso assetto nella organizzazione del territorio.

 <Un’arteria – ha detto il sindaco Carlo Masci- che assume in prospettiva una funzione di grande rilievo anche in ordine alla valorizzazione di settori decentrati, guardando alla mobilità cittadina ma anche agli standard di sicurezza e alla vivibilità di Pescara>.  

 Il tracciato stradale presenta i seguenti elementi caratterizzanti:

a). strada urbana di quartiere composta da carreggiate indipendenti  separate da spartitraffico;  

b) marciapiede pedonale collocato in entrambe le carreggiate;

c) pista ciclabile a doppio senso di marcia;

d) due rotatorie poste agli estremi del tratto stradale di progetto;

e) rete sottoservizi.

L’importo dei lavori è di € 1.467.992,70 (di cui € 1.435.878,68 per lavori e € 32.114,02 per oneri della Sicurezza) oltre IVA al 10%, previsto nel Bilancio 2020 -2022.

La COGEMA SRL di Chieti è stata selezionata per aver presentato la migliore proposta, come su scritto, in quanto all’offerta economica, con il ribasso del 7,77% sul prezzo posto a base d’asta, è stata però unita un’offerta tecnica con la quale l’impresa affidataria si impegna ad apportare consistenti migliorie - soprattutto nei materiali impiegati -  alle opere previste. La stessa ditta si è anche impegnata a migliorare la tempistica di consegna delle opere, passata dai 270 giorni a 243.

  <L’amministrazione – ha concluso Masci – ha proceduto all’immediata consegna dei lavori e oggi sono particolarmente orgoglioso di annunciare come sindaco ai pescaresi l’avvio di un’opera lungamente attesa e che nei prossimi anni arrecherà indubbi benefici alla cittadinanza. Siamo riusciti a superare gli ostacoli e le difficoltà di carattere amministrativo e non solo, che negli anni ne avevano bloccato le definizione. E’ una notizia molto positiva per Pescara e per la sua crescita>.

Nei prossimi mesi si procederà anche alla definizione dell’iter che interessa gli altri due tratti stradali dell’intervento (via Tiburtina e Via Pantini), sul quale il Comune intende imprimere una decisa accelerazione.

 

Pescara, 3 febbraio 2021