PIAZZA ITALIA

Ridotti i valori catastali dei terreni edificabili nella parte Ovest di Pescara. Già nel 2021 sarà abbattuto l’ammontare dell’Imu per i contribuenti

on .

Con una delibera di giunta, l’amministrazione comunale di Pescara ha approvato una consistente riduzione, ai fini del calcolo dell’IMU, dei valori catastali di aree fabbricabili e terreni insistenti nella parte ovest della città. Si tratta di un provvedimento di rilievo perché accoglie le istanze che da tempo provenivano da gran parte dei proprietari, e che oggi rileva un’importanza ancora maggiore alla luce delle difficoltà economiche conseguenti all’emergenza sanitaria. Entrando nel merito del provvedimento, la delibera in particolare determinerà i suoi maggiori effetti nella zona di Fontanelle, su cui già insiste dal 2014 un piano particolareggiato rimasto inattuato per via della crisi dell’edilizia, ma dove - a causa di questo - i proprietari sono stati costretti a pagare imposte considerevoli pur a fronte di nessun ritorno di natura commerciale. In media a Fontanelle i valori scenderanno, già per l’annualità 2021, di una percentuale compresa tra il 30 e il 40 per cento, con una riduzione della quota di imposta che naturalmente varierà da caso a caso e da una proprietà all’altra in base alla collocazione sul territorio. Il beneficio economico coinvolgerà anche il resto della parte Ovest della città (comparti 8 e 10), interessando quindi numerose particelle a ridosso della Tiburtina, quelle del rione Rancitelli, della Madonna del Fuoco e di San Donato. <E’ stata un’attività molto complessa - ha dichiarato Marcello Antonelli (Lega) - con la quale abbiamo analizzato la situazione esistente e monitorato le fasce urbane dove si potesse intervenire. Come gruppo della Lega ci siamo molto impegnati per raggiungere questo importante obiettivo, anche incontrando i cittadini in pubbliche assemblee. Una situazione nuova, che a oggi ci permette altresì di intravedere un percorso di rivisitazione del destino urbanistico di intere aree cittadine, in modo specifico delle periferie, in passato spesso emarginate da scelte non proprio illuminate. Su questo sarà chiamata a svolgere un ruolo molto significativo la Commissione Gestione del Territorio presieduta da Andrea Salvati>.  Soddisfazione, riguardo all’importante obiettivo raggiunto, è stata espressa anche dal capogruppo della Lega in Consiglio Vincenzo D’Incecco.      

Pescara, 4 gennaio 2021

                    

Via libera alla modifica del Regolamento di Polizia Municipale

on .

“Daspo urbano” e sanzioni a tutela del decoro e per la sicurezza       

Approvato in Commissione Sicurezza e Mobilità il testo della delibera che introduce la modifica del Regolamento di Polizia municipale ai fini della corretta applicazione, sotto il profilo giuridico e amministrativo, del cosiddetto “Daspo Urbano” misura introdotta per la prima volta nel 2017 dal governo centrale e i cui ambiti di applicazione sono stati ulteriormente sviluppati e definiti in primis nel successivo  “Decreto Immigrazione e Sicurezza” e, quindi, con le modifiche introdotte dalla legge 173/2000 che ha adeguato la norma ai cambiamenti determinati dall’emergenza sanitaria in atto.

Il “Daspo urbano”, in termini simili ma non coincidenti con l’analoga fattispecie che riguarda le manifestazioni sportive, prevede che i sindaci  - in collaborazione con i prefetti – possano sanzionare e stabilire il divieto di accesso ad alcune zone del territorio comunale interessato per quegli individui che assumano condotte che di fatto limitino l’accesso a infrastrutture di trasporto e di pubblico interesse (strade, ferrovie e aeroporto, siti culturali e turistici) o offendano con il loro comportamento il pubblico decoro.

Nel caso della città di Pescara, e di questo si è discusso questa mattina durante i lavori della commissione presieduta da Armando Foschi, verrà portato al vaglio del Consiglio Comunale un provvedimento nel quale è stato oltretutto recepito quando indicato dalla legge 48/2017 che assegna appunto alle amministrazioni locali - in ossequio al principio di prossimità - il compito di individuare quelle aree (ove insistano presidi sanitari, scuole, siti di interesse culturale e storico, o comunque caratterizzati da flussi turistici) che necessitino in particolare di tutela e di salvaguardia dei livelli di sicurezza); allegato al provvedimento, che giungerà all’attenzione dell’assemblea civica, vi è già infatti un elenco di vie e piazze.

Il Regolamento di Polizia Municipale sarà quindi integrato e modificato con l’introduzione dell’art. 7-bis, recante appunto l’allegato con l’individuazione di quelle aree dove gli agenti potranno applicare - come scritto - quanto disposto dalla legge 48/2017 all’art. 9, cioè misure sanzionatorie nonché il provvedimento “dell’allontanamento”.

<Una delibera, questa, che, una volta approvata in Consiglio Comunale, permetterà evidentemente di applicare quanto consentito dalle norme nazionali nell’interesse della città di Pescara, in una fase complessa che deve vederci molto vigili e non solo per via dell’emergenza sanitaria - ha commentato il sindaco Carlo Masci -  Gli operatori di Polizia Municipale coordinati dal comandante Danilo Palestini avranno dallo loro gli strumenti necessari affinché, questo è il mio auspicio, decoro e  sicurezza della città di Pescara segnino un deciso salto di qualità>.

 

Pescara, 15 febbraio 2021      

VACCINAZIONE ANTI COVID: Sul sito del Comune i moduli da scaricare per l’accesso dei prenotati al Pala Becci

on .

L’amministrazione comunale di Pescara comunica che da questa mattina è disponibile sul sito istituzionale del Comune di Pescara (www.comune.pescara.it) la modulistica (4 pagine) da scaricare e compilare interamente per poter accedere alle postazioni, presso il Pala Becci del Porto Turistico, dove effettuare la vaccinazione anti-Covid. Basterà cliccare sul banner (nell'immagine in allegato) “Emergenza Coronavirus – Vaccinazioni anti Covid 19”: sul sito sono disponibili i moduli “Trattamento dati”, “Autocertificazione”, “Scheda Anamnestica” e “Modulo di Consenso”, oltre alla Nota Informativa.  L’iniziativa segue gli esiti del tavolo tecnico di ieri con i vertici della Asl, nel corso del quale il sindaco Carlo Masci aveva offerto questa soluzione - immediatamente messa in campo -  che persegue lo scopo di velocizzare le operazioni di in-coming presso la struttura dove il personale sanitario somministra i vaccini.          

Sull’organizzazione del Piano di profilassi questa mattina si è intanto tenuto un altro incontro a Palazzo di città. Il primo cittadino, Carlo Masci, ha reiterato la richiesta di eseguire le attività per gli ultraottantenni in orario mattutino, in luogo del pomeriggio o sera; ma ha anche sottolineato l’importanza e l’urgenza di procedere alla digitalizzazione dell’intera procedura di prenotazione delle attività di profilassi, offrendo, anche in questo caso, la disponibilità delle strutture comunali.    

 

 

Pescara, 3 marzo 2021

 

 

            

Su strada cinque bus elettrici finanziati con fondi europei

on .

inque autobus a trazione completamente elettrica saranno su strada a Pescara entro la fine dell'anno, al massimo nei primi mesi del 2022. Il Comune ha infatti perfezionato il contratto con la ditta Carlo Rampini di Passignano sul Trasimeno che, all'esito di una gara europea, si è aggiudicata un appalto di 2.731.275 euro per la realizzazione e la fornitura dei mezzi.      

La spesa sarà finanziata attraverso fondi europei per lo Sviluppo urbano sostenibile.

"Si tratta di un altro importante passaggio per la mobilità cittadina - sottolinea l'assessore Luigi Albore Mascia - che in questo modo potrà contare su mezzi ecologici, moderni e confortevoli. Saranno ovviamente predisposti per favorire l'utilizzo facilitato per le persone con abilità diverse. Saranno autobus ancora più sicuri, con il piano di calpestio del corridoio privo di gradini e ad altezza costante. Sedili e colonne di sostegno saranno posizionati in modo da consentire la massima facilità di movimento. Cosa ancora più importante gli autobus saranno dotati di impianti tecnologicamente avanzati: ci sarà un contapersone in salita e in discesa che consentirà di regolare, qualora ce ne fosse il bisogno, il flusso dei passeggeri".

Si tratta di mezzi a due porte, di lunghezza non superiore agli 8,50 metri, con computer di bordo e rete telematica, attrezzatura per consentire l'accesso delle persone in carrozzina e spazi per il trasporto delle biciclette.

"Sono autobus pensati per essere inseriti nel sistema di scambio intermodale che stiamo programmando  per la città di Pescara - conclude l'assessore Albore Mascia - in questo senso rientrano gli spazi riservati al trasporto bici, che aiutano a considerare la possibilità di utilizzare la mobilità dolce, integrandola con i mezzi pubblici, anche sulle percorrenze medio-lunghe".

Il servizio di manutenzione sarà attivo per un periodo non inferiore a nove anni.

Le stazioni di ricarica rapida saranno posizionate lungo i percorsi in postazioni che saranno stabilite dall'amministrazione comunale.

 

Pescara, 5 febbraio 2021