CULTURA

Nicola D'Antino e le statue del Ponte Littorio di Pescara. All'aurum. Grande partecipazione di pubblico. Eccezionale il modello d'autore.

on .

L'esposizione all'Aurum del modello d'autore di una delle quattro statue del Ponte Littorio di Nicola D'Antino e la relativa riflessione sullo scultore è stato sicuramente il momento storico-culturale più interessante che sta caratterizzando Pescara....città contaminata, meticcia che disperde la propria memoria e non fa nulla per recuperarla. Nicola D'Antino per Pescara, per l'Abruzzo è un'artista da ricordare. Intanto è stato ricordato all'Aurum alla presenza di Pasquale Del Cimmuto, Aldo Pezzi, Paola Di Felice. Con la conduzione di Mila Cantagallo. Ho creduto e credo in questo percorso. C'erano 300 pescaresi e non, per capire chi era questo artista di Caramanico.

Martedì 1° agosto esposizione del Modello d'autore in bronzo di una delle quattro statue di Nicola D'Antino del Ponte Littorio di Pescara (Anni '30): eccezionale presenza di pubblico

on .

L'esposizione all'Aurum del modello d'autore di una delle quattro statue del Ponte Littorio di Nicola D'Antino e la relativa riflessione sullo scultore è stato sicuramente il momento storico-culturale più interessante che sta caratterizzando Pescara....città contaminata, meticcia che disperde la propria memoria e non fa nulla per recuperarla. Nicola D'Antino per Pescara, per l'Abruzzo è un'artista da ricordare. Intanto è stato ricordato all'Aurum alla presenza di Pasquale Del Cimmuto, Aldo Pezzi, Paola Di Felice. Con la conduzione di Mila Cantagallo. Ho creduto e credo in questo percorso. C'erano 300 pescaresi e non, per capire chi era questo artista di Caramanico.

 

Mercoledì 19 luglio 2017 alle ore 21.00 all'Aurum celebrazione del decennale dell'inaugurazione dell'Aurum-la fabbrica delle idee.

on .

Il 19 luglio di dieci anni fa è stato restituito alla città il complesso industriale dell'ex Aurum che da distilleria del liquore che ha contribuito a rendere conosciuta Pescara fuori dai confini abruzzesi, è diventata una fabbrica della creatività e dei talenti dell'intero territorio. Abbiamo voluto celebrare questa riappropriazione con una vera e propria festa, a cui parteciperanno tutti gli interpreti del recupero della struttura più prestigiosa dell'architettura cittadina....
Una festa che comincerà intorno alle 20,30 per raccontare quello che è stato fatto e per costruire, insieme, idee, progetti e iniziative perché l'Aurum, oggi non più "ex", continui il suo cammino.
In dieci anni ha acquisito bellezza, pubblico e notorietà, diventando uno dei centri nevralgici della cultura e degli eventi, tutto l'anno.
Scriviamo insieme gli altri capitoli di questa storia.
Ci vediamo mercoledì 19 luglio all'Aurum!

Il sindaco Marco Alessandrini