CULTURA

La giunta approva l’installazione de “Le Fanciulle“ di Franco Summa

on .

Piazza Sacro Cuore sempre più centro culturale e artistico della città

 

La Giunta comunale, tornata a riunirsi in tarda mattinata, ha deliberato l’autorizzazione a installare “Le Fanciulle” del maestro Franco Summa nell’area di piazza Sacro Cuore. La richiesta, avanzata dalla Fondazione PescaraAbruzzo, rientra in una più ampia visione che mira alla riqualificazione urbana di quello spazio cittadino, destinato sempre più a divenire centro artistico e culturale.

Come già anticipato nelle scorse settimane, si tratta di  due sculture monumentali appartenenti alla serie “Le Fanciulle”, che il maestro immaginò in vita e che ora la Fondazione PescaraAbruzzo, con la collaborazione dell’amministrazione comunale, collocherà nella piazza ma nel rispetto di ciò che l’estro dell’autore pescarese aveva descritto e immaginato. Le Fanciulle si “guarderanno” dai lati opposti di Piazza Sacro Cuore e incroceranno la sorpresa dei pescaresi che entro un paio di settimane potranno ammirarle; rappresentano la realizzazione postuma di un progetto che l’artista scomparso a gennaio dello scorso anno aveva interpretato e vissuto come una relazione con la terra e in questo caso con Pescara. È  un altro dono che egli, autentico campione e precursore dell’arte urbana e ambientale, lascia in eredità alla sua città, cui era fortemente legato; si tratta di un ulteriore segno di quella che era la sua vocazione alla bellezza cromatica, che nel capoluogo adriatico è già presente in più punti. Le Fanciulle sono monumenti urbani verticali, dell’altezza di 4,90 metri, che disegnano forme e lineamenti dell’immaginario al femminile; saranno realizzate da un’azienda molisana e rilanceranno varie tonalità concentriche dei codici di colore cari a Summa, il tutto valorizzato dalla proiezione di luci dal basso.

 

<Noi abbiamo creduto in questo progetto – ha dichiarato Nicola Mattoscio  per la Fondazione PescaraAbruzzo – e il fatto che oggi ne definiamo l’esecuzione ci riempie di orgoglio. La Fondazione continua a scommettere su Pescara e a investire perché la nostra città sia sempre più bella e vocata all’arte. Lo abbiamo fatto ancora una volta di recente, con l’apertura del Museo d’Arte Moderna, nella ex sede del Banco di Napoli a pochi passi da qui. Per noi l’arte di Summa ha rappresentato molto e deve continuare a essere così. Questo pensiero ci ha mosso quando abbiamo deciso di portare in fondo questa iniziativa>.

 

Per il primo cittadino di Pescara Carlo Masci <la collocazione in piazza Sacro Cuore, che autorizziamo con gioia, risponde proprio alla volontà di assegnare una specifica identità urbana a questo spazio, che ha e avrà i suoi punti cardinali nella chiesa del Sacro Cuore, nel Museo d’Arte Moderna e ora nelle Fanciulle di Summa. I nostri tecnici lavoreranno per realizzare i servizi e per rispettare i tempi previsti. Rendiamo così il giusto omaggio al maestro Franco Summa;  è questo un altro momento di quel percorso che questa amministrazione ha intrapreso fin dal suo insediamento per assegnare a Pescara un profilo di realtà tendente naturalmente all’arte e alla cultura>.   

Benvenute quindi alle Fanciulle di Franco Summa! Come scrive Luciano Marziano
 <la serie di figure, che vanno sotto il titolo di Fanciulle d’Abruzzo, e altrimenti definite Korai, segnano esplicitamente il legame con la mediterraneità. La rotondità e sinuosità, lo sviluppo in verticale rendono con magistrale evidenza il trascorrere dalla memoria del vaso alla scultura definita nella dimensione totemica>.

 

Pescara, 12 maggio 2021

                    

NOMINATO IL NUOVO CDA DELL’ENTE MANIFESTAZIONI PESCARESI (EMP)

on .

L’Assemblea dei soci dell’Ente Manifestazioni Pescaresi, tenutasi lo scorso 8 marzo ha dato, il via al nuovo triennio dell’istituzione cardine della proposta culturale cittadina. Il sindaco di Pescara Carlo Masci, prendendo parte ai lavori, ha decretato la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione. L’organo collegiale, votato all’unanimità, è composto da Valter Meale (presidente), Simone D’Angelo (vicepresidente), Claudio Cornacchia, Paolo Ferri, Guido Maglia, Gisella Orsini e Mauro Renzetti (consiglieri) e continuerà ad avvalersi della collaborazione di Angelo Valori e Raffaele De Ritis quali direttori artistici, rispettivamente, dei Festival Pescara Jazz e di Funambolika.

 

Il sindaco Carlo Masci, nell’augurare buon lavoro ai componenti del nuovo Cda, ha voluto sottolineare <l’importanza delle funzioni che da sempre l’Emp ha svolto  per valorizzare l’immagine e la capacità attrattiva del capoluogo>. Per Alfredo Cremonese, assessore ai Grandi Eventi, <nonostante la difficoltà del momento che viviamo, bisognerà moltiplicare gli sforzi affinché Pescara sia comunque in grado di proporre delle manifestazioni di livello importante a residenti e turisti>.

L’assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Mariarita Paoni Saccone, ha affermato <che è fondamentale che l’Emp possa esprimere al meglio le proprie potenzialità, soprattutto perché viviamo una fase che auspico sia di uscita dall’emergenza, con tutto ciò che questo comporta per la ripresa economica delle attività legate al commercio e al turismo. Ecco perché la sinergia con  l’amministrazione comunale diviene un valore aggiunto decisivo>.  

 

L’Ente Manifestazioni Pescaresi è un concentrato di storia, arte e tradizioni: costituito il 10 gennaio 1950, rappresenta il cuore e il motore degli spettacoli e delle manifestazioni che da oltre settant’anni animano la vita culturale della città e della regione.

 

Il nuovo Consiglio di Amministrazione punterà ad ampliare il raggio di azione dell’Ente, da un lato proseguendo quel cammino di crescita e sviluppo che lo rende un patrimonio straordinario della città, dall’altro provando a portare la cultura nelle piazze e in altre aree di Pescara, coinvolgendo le scuole e aprendo le porte del “Parco dei Teatri Flaiano – d’Annunzio” a chiunque voglia conoscerne la storia.

 

<L’Ente Manifestazioni Pescaresi avrà una grande responsabilità - afferma il neopresidente Valter Meale - ossia quella di collaborare con l’Amministrazione Comunale per continuare a far a splendere la nostra città attraverso una programmazione di qualità>.

<Porteremo cultura e spettacolo in ogni angolo della città - ha aggiunto il vicepresidente Simone D’Angelo - per contribuire fattivamente al rilancio del commercio e del turismo nel nostro territorio. Vogliamo, inoltre, che il Parco dei Teatri Flaiano - D’Annunzio sia uno spazio frequentato e vissuto da tutta la cittadinanza e non un luogo d’elite riservato a pochi>.

 

Ed ora fari puntati sui prossimi appuntamenti, a partire dalla presentazione della stagione estiva, che incarnerà lo spirito di una città giovane e allo stesso tempo legata alle sue tradizioni, fresca e dinamica, e che saprà farsi trovare pronta alla <rinascita post Covid-19>.

 

Pescara, 20 aprile 2021