REGIONE

Abruzzo, Paolucci (PD): urgente l'attivazione dello stato di calamità naturale

on .

“Esprimo piena solidarietà e vicinanza a tutti i Comuni e alle popolazioni dell’Abruzzo dove in questo momento all’emergenza climatica è tornata ad aggiungersi l’emergenza sisma” afferma Massimo Paolucci, vice capodelegazione PD al Parlamento europeo.

 “È tristissimo da dire, ma la sfortuna sembra accanirsi dove davvero se ne poteva fare a meno. A monte e nelle aree interne abbiamo l’emergenza neve, a valle, come in provincia di Pescara, si deve far fronte agli allagamenti dovuti all’esondazione di torrenti e fiumi come il Saline e il Pescara con migliaia di famiglie rimaste isolate e senza elettricità insieme a danni enormi per l’agricoltura e l’economia del territorio” continua Paolucci.

“Tutto questo rende ancora più difficile e complicati i soccorsi oltre alla stima dei danni per gli eventi sismici di stamattina: strade, ferrovie e vie d’accesso sono in gran parte bloccate. Per questo” – conclude Paolucci -  “è necessario che il Governo proceda al più presto all’attivazione dello stato di calamità naturale, accedendo se necessario, anche al Fondo di solidarietà dell’Unione europea. Si faccia in fretta, perché in questi casi, il fattore tempo è determinante per ridurre il più possibile i danni”.

 

Abruzzesi a Milano in sole 4 ore: dal 20 settembre Frecciarossa arriva anche a Pescara

on .

 

Il nuovo collegamento Frecciarossa Milano/Bari, inizialmente previsto da Trenitalia per il prossimo dicembre, è stato anticipato al 20 settembre e  fermerà a Pescara consentendo d'ora in poi  agli abruzzesi di raggiungere il capoluogo lombardo, con biglietti in vendita a partire da 27 euro,

in poco più di 4 ore e non più nelle 5 ore e 14 minuti del Frecciabianca: uniche soste ad Ancona, Rimini, Bologna Centrale e Reggio Emilia. Così una coppia giornaliera di treni Frecciarossa con ETR500 si aggiunge alle sei coppie di treni Frecciabianca partento da Milano alle 7.50 e raggiungendo  Bari in 6 ore e 30 minuti  con fermate intermedie a Reggio Emilia AV, Bologna Centrale, Rimini, Ancona, Pescara Centrale e Foggia.  

Le tariffe variano a seconda del servizio e promozioni disponibili andando da 37 euro per la Super Economy fino a 105 euro per la Base classe Standard, alle tariffe Premium e Business, e alle 244 euro per il livello Executive tariffa Base.

Il Sottosegretario alla Presidenza, Camillo D'Alessandro, orgoglioso di questo importante obiettivo raggiunto, ha spiegato: "La diretta connessione alla linea dell'Alta Velocità  rappresenta un primo, importante ed innegabile risultato che oggi portiamo a casa. Dopo la mancata impugnativa alla nostra legge regionale e il riconoscimento dell'Aeroporto d'Abruzzo quale aeroporto d'interesse nazionale, stiamo garantendo un futuro e soprattutto lo sviluppo del nostro scalo. Il ministro Delrio e i vertici del Gruppo Fs hanno dimostrato di aver a cuore le ragioni del nostro territorio. Queste sono sole le basi di partenza di una visione politico-programmatica che nel futuro consentirà di raggiungere ulteriori traguardi».

 

 

                                                                                                                          Doriana Roio

 

        

 

RYANAIR ABBANDONA PESCARA. DI BIASE: "NECESSARIO INTERVENTO D'ALFONSO"

on .

E così la Compagnia Ryanair abbandona Pescara. Ma questo rientra in una nuova strategia della Compagnia che non abbandona solo lo scalo abruzzese ma dice addio anche  alle basi di Alghero, a tutti i voli di Crotone e ad altre 16 rotte.

Quindi, da ottobre 2016 la compagnia aerea low cost irlandese rinuncerà a 800 mila passeggeri dando un colpo “quasi” mortale  al settore turistico.

Il motivo?  L’aumento delle tasse municipali adottate dal nostro governo. Dall’1 gennaio 2016, infatti, per ‘sussidiare il fondo per la cassa integrazione degli ex piloti Alitalia’ scrive Ryanair , “si è passati da una tassa di 6,50 euro a una di 9 euro a passeggero”. Le spese diventano proibitive  per una compagnia che propone anche offerte a 9,99 euro.

La buona notizia, non per noi abruzzesi, però, è che ci saranno nuovi voli in partenza da Milano Malpensa e da Orio al Serio. Quattro le nuove rotte da Malpensa: Catania (4 frequenze al giorno), Bruxelles (2 al giorno), Sofia (1 al giorno) e Gran Canaria (1 a settimana). Cinque le nuove rotte da Bergamo: Amburgo, Norimberga e Praga giornaliere, Timisoara (5 frequenze a settimana) e Danzica (3 a settimana) alle quali si aggiungono due nuove rotte invernali per Bristol (3 a settimana) e Santiago (2 a settimana).

E l’Abruzzo che vuole investire nel turismo rischia molto. Anzi, troppo. Qui ci vuole la fantasia del Presidente della Regione Luciano D’Alfonso.

 

Licio Di Biase – “Coordinatore Comitato PESCARATUTELA/SELFIE”

 

Fermata in più per gli autobus diretti a Roma alla Stazione di Porta Nuova.

on .

Stamane il sopralluogo: “Si dà seguito a una mozione che istituisce la nuova fermata di partenza”

 

Sopralluogo operativo stamane con Tua del sindaco Marco Alessandrini, del vicesindaco e assessore alla Viabilità Antonio Blasioli, dei consiglieri Riccardo Padovano, Lola Gabriella Berardi e Adamo Scurti e del Mobility Manager del Comune Piergiorgio Pardi alla Stazione di Pescara di Porta Nuova, per l'istituzione di una nuova fermata dei bus diretti a Roma. L'idea nasce da una mozione dei tre consiglieri, approvata unanimemente dal Consiglio Comunale in aprile e ora in via di realizzazione da parte dell'Amministrazione.

 

“Questa mattina il sopralluogo ha riguardato la viabilità – così il vicesindaco e assessore alla Viabilità Antonio Blasioli - e segue un incontro tenutosi la scorsa settimana con Pasquale Di Nardo di Sangritana, per valutare un nuovo percorso per i mezzi sulla base della viabilità cittadina. Ora Tua ha bisogno dell'approvazione della Regione e poi inizieremo a predisporre tutto per una nuova ordinanza. La sosta dei mezzi avverrebbe proprio dinanzi al parcheggio comunale di via Misticoni, dinanzi alla stazione di Porta Nuova. L'idea è quella di favorire dentro la stazione di Portanuova la sosta di chi deve partire e la possibilità di prendere l'autobus in posizione riparata, cioè sotto il sottopasso ferroviario.

Nello stesso tempo vogliamo confrontarci con Pescara Parcheggi per prevedere delle tariffe ridotte per chi prende l'autobus e vuole lasciare l'auto nel parcheggio poco utilizzato di via Misticoni.

Non cambierebbero le partenze dalla stazione centrale, si tratta solo di prevedere l'inizio del percorso, quindici minuti prima, dalla stazione di Porta Nuova, che verrebbe quindi vissuta maggiormente e rianimata dal viavai quotidiano verso la Capitale. Questo significa anche più presenza e più controllo e un vantaggio nell'ottica cittadina degli spostamenti. Si eviterebbe di convogliare al centro persone di Porta Nuova che devono prendere l'autobus per Roma, spostandole qui, dove c'è un parcheggio coperto ed è più agevole arrivare. Le partenze che potrebbero essere quelle delle 5, 6.15, 12.30 e 19.30”.

 

“Una scelta dettata da argomenti condivisi – così i consiglieri Riccardo Padovano, Lola Gabriella Berardi e Adamo Scurti – che partono tutti dal rilancio della vocazione all’accoglienza che la città ha dimostrato di avere e allo sviluppo dei collegamenti con il resto d’Italia. Una comunione di interessi anche riguardo allo sviluppo della città in chiave turistica, tutto questo lo abbiamo tradotto nella mozione per l’istituzione di una nuova fermata degli autobus per Roma a Porta Nuova, davanti alla stazione, perché la zona pozza rivitalizzarsi. Stiamo contattando anche le realtà commerciali presenti in zona per condividere iniziative volte ad incentivare questa iniziativa che sarà realizzata al più presto, una volta avuto il benestare della Regione e predisposti tutti i passaggi tecnici necessari a renderla possibile: ordinanze per la nuova mobilità e segnaletica. Siamo convinti che questa scelta faccia bene al quartiere, alla storica stazione di Porta Nuova che un tempo ha conosciuto grossi traffici merci e di pendolari e alla città tutta che offrirà un servizio in più a chi la sceglie”.

 

Pescara, 12 settembre 2018