ULTIMISSIME

Il progetto “Pescara virtual tour” invitato al Milano Digital week come esempio di innovatività sul tema della trasformazione digitale nella PA

on .

La città di Pescara partecipa all'evento "Città Eque e Sostenibili: la risposta digitale dei Comuni italiani nell'anno del Covid 19", che si tiene domani, 18 marzo 2021, dalle ore 14:00 (diretta streaminghttps://www.milanodigitalweek.com/citta-eque-e.../). L'evento, curato dall'Assessorato alla Trasformazione Digitale e ai Servizi Civici del Comune di Milano, in collaborazione con ANCI, verrà trasmesso sulla piattaforma digitale Milano Digital Week. Tra i progetti di maggior interesse, è stato selezionato anche il "Pescara Virtual Tour", ritenuto di rilevante interesse per "i livelli di innovatività - si legge - e per la pertinenza al tema della manifestazione". Durante l’evento verranno infatti raccontate le migliori esperienze di trasformazione digitale realizzate durante l’anno del Covid-19 dalle città italiane. Ci si interrogherà su questioni di grande rilievo: quali sfide sono state vinte dai comuni nella realizzazione di servizi digitali? Quali ostacoli tecnologici e culturali permangono nell’innovazione della PA? Sulla piattaforma di Milano Digital Week 2021 saranno poi fruibili e scaricabili tutti i progetti inviati dai Comuni Italiani.      

 

Pescara, 17 marzo 2021      

Le spiagge libere di Pescara diventano palestre a cielo aperto

on .

    Il progetto degli assessori Cremonese e Paoni Saccone: <E’ la novità dell’estate 2021 per un lungomare più attrattivo>

       

Le spiagge libere di Pescara diventano palestre a cielo aperto per il benessere fisico dei villeggianti e dei cittadini. Un progetto che ha preso le mosse dall’attività tesa in questi mesi alla riorganizzazione delle spiagge non in concessione, sul modello che ha reso celebri in tutto il mondo, con le dovute proporzioni, località come Santa Monica o Laguna beach. Il lungomare adriatico, con l’approssimarsi della bella stagione,  punta dunque a migliorare il suo appeal e a richiamare i cultori dello sport all’aria aperta. E i lavori per l’installazione delle attrezzature per il fitness si preannunciano con una tempistica assai breve, visto che le macchine sono in gran parte già disponibili nei magazzini gestiti dal Comune.

<Credo che sia indispensabile – ha detto l’assessore al Turismo e Grandi Eventi, Alfredo Cremonese – migliorare il livello delle nostre infrastrutture a scopo turistico, e per questo stiamo lavorando al massimo perché sappiamo come la prossima stagione balneare assuma un valore fondamentale – ce lo auguriamo tutti – per la tenuta economica di molte attività. Sto valutando con gli uffici gli esiti di alcune trattative, che abbiamo in gran parte definito, con aziende che producono questi materiali, quindi verificheremo la possibilità di creare una grande e efficiente area fitness>.
A breve saranno individuati con precisione gli ulteriori tratti di arenile dove verranno collocate le macchine che sono invece già disponibili.
<Con questa iniziativa vogliamo rendere più bella e attrattiva la nostra spiaggia – ha detto l’assessore al Demanio Mariarita Paoni Saccone – Credo che l’idea di vivere il mare, insieme alla possibilità di praticare sport, sia vincente, come dimostrano altre realtà turistiche in Italia e all’estero. Vogliamo essere pronti per l’inizio della stagione più calda e quindi nelle prossime settimane presenteremo ai cittadini questa bella novità. Aggiungo che l’importanza del progetto risiede anche nella considerazione, che abbiamo fatto, di stimolare un ritorno alla normalità per le tante persone che hanno dovuto abbandonare la pratica sportiva e cambiare le proprie abitudini>. 

 

Pescara, 17 marzo 2021

                    

Piano vaccinazioni:

on .

le richieste del sindaco Masci in un incontro con i vertici della Asl

 

Allo scopo di analizzare lo stato della campagna di vaccinazione nella città di Pescara e dar vita a un confronto atto al superamento di alcune criticità, il sindaco Carlo Masci ha convocato questa mattina un tavolo tecnico al quale hanno partecipato il manager della Asl Vincenzo Ciamponi, il Direttore sanitario aziendale, Antonio Caponetti, il dirigente medico Rossano Di Luzio, costoro collegati in streaming, e l’assessore comunale alla Protezione Civile, Eugenio Seccia, il comandante della Polizia Municipale, Danilo Palestini, e il dirigente del settore Innovazione del Comune, Paolo Santucci. Il  primo cittadino ha rivolto precise richieste ai vertici dell’azienda sanitaria, che si sono resi disponibili ad accoglierne le istanze che sono evidentemente frutto di segnalazioni e di un’attenta valutazione della situazione sia dal punto di vista della tutela della salute pubblica che sotto il profilo organizzativo. Il sindaco ha chiesto di tenere le vaccinazioni degli ultraottantenni presso il PalaBecci a partire dal mercoledì e anche al sabato e alla domenica, questo anche allo scopo di favorire la disponibilità dei familiari all’accompagnamento; di spostare le vaccinazioni del personale della scuola al lunedì e al martedì; di iniziare in tempi brevi, e soprattutto certi, la profilassi per le cosiddette categorie fragili; di coinvolgere i medici di base nell’attività di somministrazione, come sta avvenendo in varie zone d’Italia; di far in modo che la Asl invii ai prenotati preventivamente, via e-mail, la documentazione da compilare già a domicilio e da portare con se al Pala Becci, questo allo scopo di evitare lungaggini e favorire quindi il rispetto degli orari degli appuntamenti; infine, di potenziare il numero delle postazioni con gli addetti deputati alla somministrazione delle dosi per l'immunoprofilassi.   

Il sindaco Masci ha offerto alla Asl la disponibilità di una piattaforma digitale comunale per una più agevole gestione degli elenchi di quanti abbiano espresso disponibilità preventiva a vaccinarsi; ciò consentirebbe, inoltre, di tenere sempre aperta la procedura di iscrizione e dare così la possibilità di prenotarsi a chi non ha fatto in tempo entro il 28 febbraio. Il manager della Asl, Ciamponi, ha assicurato di riportare tutte le osservazioni e le richieste all’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, sin dal pomeriggio di oggi.

La strada da percorrere, insomma, non può che essere la seguente: niente più file, niente più vaccinazioni di anziani insieme ad altre categorie, niente più attese in piedi e fuori dal PalaBecci del Porto Turistico.

 

Pescara, 2 marzo 2021

                    

Nuova rotatoria ai Colli, al via il cantiere

on .

Inizierà domani mattina, giovedì 4 marzo, il posizionamento della segnaletica temporanea e delle delimitazioni dell'area di cantiere all'incrocio tra via Monti di Campli, via delle Rose e strada vecchia della Madonna. Da lunedì la Prorec inizierà in quel punto la realizzazione di una rotatoria che dovrebbe rendere più sicuro uno degli incroci considerati più a rischio in città.      

Si tratta di lavori che la ditta esegue, totalmente a proprio carico, nell'ambito di un accordo di programma che porterà alla nascita di un'area commerciale con fast food che prevede un ulteriore incremento dei flussi di traffico.

"Con la ditta abbiamo concordato un cronoprogramma che prevede il completamento dei lavori 'prevedibilmente dopo la settimana di Pasqua - spiega l'assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia - Abbiamo voluto dare la precedenza alla parte pubblica del progetto, quella che cambierà in meglio la mobilità della zona, rispetto all'iniziativa privata e commerciale. La realizzazione di una rotonda consentirà una fluidificazione del traffico proveniente da tutte le direzioni; le auto saranno spinte a rallentare per dare la precedenza e immettersi nella rotatoria, e questo dovrebbe consentire di ridurre il rischio di incidenti che in quella zona è particolarmente alto. I cittadini dovranno sopportare qualche disagio per un mese e, come in altre occasioni, chiediamo pazienza, tenendo conto del fatto che si tratta di opere importanti e necessarie".

La circolazione in zona verrà sottoposta a una forte limitazione di velocità (10 km orari) per la sicurezza degli operai che lavorano nel cantiere, disposto anche il divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata su entrambi i lati delle tre strade, per quaranta metri dall'incrocio. Solo dopo aver terminato i lavori di viabilità potrà iniziare la realizzazione dell'area commerciale.

 

Pescara, 3 marzo 2021